L’odissea degli eroici Hogs
Dopo 36 anni il football americano ancora senza un campo da gioco

DI GIANNI BERTUCCI*

27/7/2020 – Ci risiamo. Dopo 36 anni dalla loro fondazione (25 aprile 1984) , il Comune di Reggio Emilia non ha ancora dato un campo ad una società che vinto nel frattempo titoli nazionali senior e giovanili e uno europeo, ha oltre 100 tesserati e compie anche azioni di volontariato ed integrazione. Parliamo degli Hogs American Football Team.

Era il 1986 e sono passati 34 anni da quando per la prima volta il compianto campione di basket dell’allora Riunite e consigliere comunale Dc Pino Brumatti chiese al Comune di Reggio Emilia di aiutare la neonata squadra di football americano fondata due anni prima.

Sono passati altresì 10 anni dalla nostra prima interrogazione e poi mozione approvata con Matteo Olivieri (Movimento 5 Stelle) per trovare una soluzione. Per poi andare al nuovo intervento di due anni fa. Niente di fatto.

Quella degli Hogs e Reggio Emilia sembra una vera e propria ‘odissea’ sportiva. I ‘porcellini’ del football nel 1985 furono promossi dalla C alla B, ma accadde che prima di un partita di serie cadetta l’anno seguente il Comune smontò le tribune in tubolari (sic!) da spostare su altra manifestazione!

Da allora tante promesse, incontri, strette di mano. Il 9 settembre del 2010 fu poi il consigliere comunale 5 Stelle Matteo Olivieri a riportare il caso all’attenzione. La società Hogs Aft allora aveva già 24 anni di vita e due titoli nazionali senior alle spalle.

Sono passati 10 anni da allora, è stata approvata una mozione in consiglio comunale con l’impegno da parte di tutti e ci furono rassicurazioni da parte dell’allora assessore Fantini. Niente. Eppure in questi anni la società si è sempre detta disposta a collaborare e far coesistere la nascita di un campo ove allenarsi anche con altre discipline ne son prova le parole di oggi del presidente Scolari.

Esistono campi sintetici multidisciplinari che ospitano il football americano. Stiamo parlando di una società , che conta oltre 100 tesserati e dalla quale in 36 anni di storia sono passati oltre un migliaio di atleti in gran parte reggiani, sia agonistici che amatoriali e anche ex professionisti della NFL americana che sono venuti a giocare a Reggio , che oltre a dare lustro alla nostra città a livello sportivo, ha svolto un egregio lavoro di aggregazione e anche integrazione multiculturale a livello giovanile. Sull’argomento presenteremo un ordine del giorno urgente.

*capogruppo M5S al Comune di Reggio Emilia

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.