Bagnolo: ladro d’appartamento individuato e denunciato dopo 5 anni grazie all’esame del Dna

26/7/2020 – Si era ferito durante il furto, ma era riuscito egualmente a rubare 300 euro in contanti e oggetti di bigiotteria di pregio da una casa di Bagnolo in Piano. tutto questo era accaduto nel febbraio 2015: ma dopo 5 il malvivente, un ragazzo di 19 anni con precedenti per reati contro il patrimonio, ormai certo dell’impunità, è stato individuato e denunciato alla Procura dai carabinieri di Bagnolo in Piano, per furto aggravato, grazie alle analisi del Dna compiute dai Ris di Parma.

Il ladro, che è della provincia di Latina, aveva lasciato delle tracce di sangue sul pavimento dopo aver rotto il vetro della porta finestra della casa presa di mira.

Il sangue veniva repertato e inviato al RIS di Parma per le relative indagini di laboratorio. C’è voluto parecchio tempo (non per certo per le analisi in sé, ma per la “coda di attesa”) ma, alla fine, il ladro è stato individuato. Il profilo del DNA ricavato è risultato appunto riconducibile al 19enne di Latina. La probabilità casuale di individuare un altro soggetto con lo stesso profilo genotipico è una su 9 miliardi di individui scelti a caso. 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.