Alleanza 3.0: si dimette anche Alemagna
Piermario Mocchi nuovo direttore retail

10/7/2020 – Continua la rivoluzione al vertice di Alleanza 3.0, la cooperativa di consumatori più grande d’Europa.

Dopo le dimissioni del presidente Adriano Turrini (il sostituto sarà nominato il 25 luglio, a margine dell’assemblea generale dei delegati) lascia Alleanza 3.0 anche il direttore generale retail Paolo Alemagna, che si è dimesso “per ragioni strettamente personali”.

“E’ una decisione maturata da alcuni mesi -specifica una nota della cooperativa di Casalecchio di Reno – e gestita con uno spirito di massima collaborazione con il Presidente e tutto il consiglio di amministrazione di Alleanza 3.0”.

Adriano Turrini e Paolo Alemagna

In realtà, non è un problema da poco: Alemagna è l’uomo che ha acciuffato per i capelli la coop in non eccellenti condizioni di salute, con un piano di ristrutturazione che come primo atto ha ridotto alla metà il personale amministrativo e ha esternalizzato numerosi punti vendita del sud Italia. Le perdite di bilancio del 2018, ben 289 milioni di euro (e 306 il consolidato) si sono dimezzate a 163 milioni nel 2019. Non certo un risultato da antologia, tuttavia un vero successo considerato il punto di partenza.

Per questo l’uscita di Alemagna costituisce un problema delicato, che il cda ha affrontato con una selezione “accurata” dei candidati, e assicurandosi la collaborazione di Alemagna anche per i prossimi mesi, in modo da rendere meno traumatica la transizione.

L’incarico di Direttore Generale Retail – annuncia Alleanza 3.0 – verrà ricoperto da Piermario Mocchi “che vanta una lunga esperienza maturata in ambito retail avendo ricoperto rilevanti incarichi in GS, Carrefour, successivamente in Prenatal Italia e Grecia e dal 2018 Direttore Generale del Gruppo MD”.

Dal canto suo “Paolo Alemagna ha dato la propria disponibilità a collaborare da esterno con il nuovo Direttore Generale Retail in modo da garantire una transizione fluida ed in piena continuità allo scopo di garantire il conseguimento delle attività e degli obiettivi di risanamento e crescita previsti dal Piano di Rilancio”.

Piermario Mocchi

“Con questa nomina, e quella del nuovo Presidente prevista nella seduta del Consiglio di Amministrazione del prossimo 25 luglio, si completa il rinnovamento dei vertici di Coop Alleanza 3.0 dopo la prima fase del piano di rilancio che ha visto il raggiungimento di tutti i risultati previsti“. L’esercizio 2019 – ribadisce la cooperativa – “si è concluso con un sostanziale dimezzamento delle perdite, il ritorno a un Ebitda adjusted (capacità di generare cassa prima di operazioni straordinarie, ndr.) in positivo e una chiara inversione dell’andamento della gestione caratteristica.

I risultati economici dei primi mesi del 2020 vanno nella stessa direzione, supportati anche da un andamento delle vendite della rete di negozi in crescita.

Adriano Turrini ha espresso anche a nome del Cda “un sentito ringraziamento a Paolo Alemagna, per questi due anni di lavoro intenso che hanno posto le basi per le evoluzioni future della Cooperativa, e per la disponibilità a restare, seppure in forma diversa, fino a settembre 2020 per supportare il nuovo Direttore Generale Retail nell’esecuzione del Piano di Rilancio. Coop Alleanza 3.0 è solida e forte, e pronta a guardare al futuro con rinnovata fiducia.”.

Paolo Alemagna ha dichiarato: “Ricorderò per sempre il periodo vissuto in Coop Alleanza 3.o come un’esperienza gratificante e significativa sia sotto un profilo professionale che umano. Solo in Cooperativa si verifica pienamente e in maniera naturale ciò che invece viene ricercato con grande difficoltà altrove, ossia la coesione tra un approccio manageriale finalizzato a operare su un mercato competitivo e rigore, coerenza e rispetto verso l’insieme di valori che nascono dalla consapevolezza che qualsiasi attore incida profondamente con le sue scelte e i suoi comportamenti sulla società, sulle persone e sull’ambiente in cui viviamo. Ringrazio quindi tutti i colleghi, la Presidenza, i componenti del Consiglio di Amministrazione e i soci per il supporto, la fiducia e l’aiuto che mi hanno dato e sono certo che la Cooperativa, fedele alla sua missione, saprà raggiungere tutti gli obiettivi che si è posta.”

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.