Tragica fine di Gabriele Bartoli, promotore della Dop Anguria reggiana
Il cordoglio del mondo agricolo e dell’assessore Mammi

“Sono dispiaciuto e costernato per la notizia della tragica morte di Gabriele Bartoli”.

Così l’assessore regionale all’Agricoltura, Alessio Mammi commenta la scomparsa dell’imprenditore agricolo morto ieri mattina, a soli 54 anni, cadendo dalla sua bicicletta durante un’escursione sulle colline di Viano. Bartoli, non si sa anciora per quale ragione, perso il controllo della bicicletta lungo una strada poco trafficata, a Cà de Vezzoli, edè precipitato per cira due metri in una scarpata. E’ stato un altro cicilistaa segnalare il corpo esanime fuori strada. quando sonoarrivati i soccorritori, purtroppo non c’era più niente da fare: Bartoli era spirato pochi minuti prima.

L’imprenditore, di Novellara, era titolare col fratello di un’azienda agricolaspecializzata nell’anguria dop reggiana: proprio Gabriele Bartoli è stato fra i protagonisti delle’ azioni che hanno portato di recente al riconoscimento della Denominazione di Origine Protetta perl’anguria reggiana. Il cordoglio, a Novellara e nel mondo agricolo,è generale.

“Bartoli ha lavorato da sempre per la promozione del prodotto reggiano: grazie anche al suo intuito, all’idea dell’istituzione di Miss Anguria, al premio internazionale vinto nel 2012, l’anguria reggiana è oggi un prodotto tutelato per la sua qualità”.

L’assessore Mammi lo ricorda come ideatore di Miss Anguria, da sempre impegnatoper la “nascita dell’IGP Anguria reggiana e del consorzio di tutela che oggi riunisce una ventina di aziende del territorio.
Con il signor Bartoli – aggiunge – avremmo dovuto vederci proprio in questi giorni, durante un mio tour alle aziende agricole della bassa reggiana. Ci eravamo accordati per una visita nella sua azienda agricola, per ammirare la produzione di angurie. Le mie sentite condoglianze vanno alla famiglia, alla moglie e ai figli”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *