Scandiano, movida troppo “assembrata”
I Carabinieri stangano 23 ragazzi

7/6/2020 – Ben 23 ragazzi sono stati multati ieri sera dai carabinieri a
Scandiano per aver animato troppo la movida della città del Boiardo. Tutti stangati con sanzioni da 280 euro l’uno per essersi assiepati all’esterno di un noto locale del centro. Sono ragazzi tre i 18 e i 20 anni tutti residenti nel reggiano. L’intervento dei carabinieri di Scandiano erastato chiesto da alcuni cittadini, preoccupati per l’assembramento formatosi all’esterno del bar.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Alessandro Davoli Rispondi

    08/06/2020 alle 09:01

    Articolo 17 della Carta Costituzionale italiana:

    “I cittadini hanno il diritto di riunirsi pacificamente e senza armi. Per le riunioni, anche in luogo aperto al pubblico, non è richiesto preavviso. Delle riunioni in luogo pubblico deve essere dato preavviso alle autorità, che possono vietarle soltanto per comprovati motivi di sicurezza o di incolumità pubblica. “
    (Tralasciando i numerosi analfabeti di ritorno, e gli altrettanti numerosi “minus habens”, ognuno può comprendere che un DPCM o un Dl che contrasti con quanto sopra è anticostituzionale e perciò nullo. Così come le sanzioni comminate. Un discreto avvocato le potrà far annullare in massa.)

    Saluti ai lettori,
    Alessandro Raniero Davoli
    Consigliere comunale, capogruppo Castelnovo Libera
    Consigliere gruppo Lega-Fratelli d’Italia, Unione Montana dei comuni dell’Appennino reggiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *