Torniamo a trovare i ricoverati
Da oggi ospedali riaperti ai visitatori: le regole da rispettare

15/6/2020 – Ospedali riaperti dopo mesi, i famigliari finalmente possono visitare i loro cari ricoverati. L’Ausl di Reggio ha dato il disco verde ai visitatori nei reparti. “Con la graduale ripresa dell’attività ordinaria negli ospedali e negli ambulatori del territorio e tenuto conto della fine della fase acuta dell’emergenza da COVID 19 – annuncia l’Ausl – dal 15 giugno è nuovamente consentito l’accesso dei visitatori nelle strutture sanitarie degli stabilimenti del Presidio Ospedaliero Provinciale“. Vale a dire – fuori dal linguaggio burocratico – nei reparti degli ospedali di Reggio Emilia, Scandiano, Correggio, Montecchio, Guastalla e Castelnovo Monti, oltre che nelle case di cura convenzionate Villa Salus e Villa Verde.

LE REGOLE PER ENTRARE

L’ingresso sarà consentito previo passaggio attraverso postazioni di controllo degli accessi, i cosiddetti Check Point (CP).

Ecco le misure che saranno applicate.

-ingresso obbligatorio tramite check point (CP)

-accesso consentito a un solo visitatore per volta

-accesso non permesso in presenza di temperatura superiore ai 37,5 gradi

-accesso autorizzato in orario diurno e preferibilmente nell’orario dei pasti

-utilizzo obbligatorio della mascherina chirurgica per tutto il tempo della permanenza nell’area sanitaria

obbligatorio lavaggio periodico delle mani durante la permanenza in camera e all’uscita

-obbligo del mantenimento della distanza di sicurezza di almeno un metro tra le persone

-obbligo di limitare gli spostamenti al percorso necessario a raggiungere la stanza del degente

-obbligo di rispettare le indicazioni fornite dal personale e gli orari dei reparti

Nel caso in cui l’utente acceda in orario non coperto dai CP, in deroga concordata, in via preventiva, con i Direttori e il Responsabile del reparto, gli stessi o dei loro delegati vigileranno e provvederanno all’applicazione delle misure obbligatorie sopra elencate.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *