Quella stazione non s’ha da fare
No della Camera ai 5 milioni per studiare la fermata Tav a Parma

23/6/2020 – Una doccia fredda sul pressing politico e le speranze di Parma, da qualche tempo riaccese, di avere una sua fermata dei treni dell’alta velocita’ nei pressi del proprio polo fieristico, in aperta concorrenza con la fermata Mediopadana di Reggio Emilia, che riceve ormai in tempi normali oltre quattromila passeggeri-giorno.

Un gelido “gavettone” che arriva dalla commissione Bilancio della
Camera dove ieri, nell’ambito dell’esame degli emendamenti al
decreto Rilancio, il relatore della legge Carmelo Massimo Misiti
(M5S) ha espresso parere “contrario” all’emendamento n. 208.21,
con cui deputata parmigiana Laura
Cavandoli
(Lega) ha chiesto al Governo di stanziare ben 5
milioni di euro tra il 2020 e il 2021)per finanziare uno studio di
fattibilita’ sulla eventuale nuova stazione dei treni Av nel sito
di Baganzola, e avviarne la progettazione.

L’operazione nei giorni scorsi, sembrava quasi sul punto di decollare, dopo le aperture arrivate da Regione Emilia-Romagna e ministero delle Infrastrutture, e perfino un incontro in videoconferenza tra il sindaco di Parma Federico Pizzarotti e i suoi tecnici e lo staff del ministro
Paola De Micheli con esponenti di Rfi.

Fatti visti con sospetto a Reggio Emilia, se non vero allarme, dove una nuova fermata dei treni veloci avrebbe oascurato il ruolo la stazione Mediopadana, l’unica in linea tra Milano
e Bologna dell’alta velocita’, inaugurata nel 2013. Se la bocciatura in commissione dell’emendamento Cavandoli rimette la questione su un giusto binario (due stazioni AV a 30 chilometri di distanza sono impensabili), nondimeno ora Reggio deve mettere mano urgentemente a una strategia di valorizzazione della fermata di Mancasale rispetto alle città dell’Area Vasta, a cominciare dai collegamenti integrati con Parma. Quella strategia che sino ad oggi è rimasta, colpevolmente lettera morta, alimentando il sospetto che Reggio Emilia e la sua classe dirigente non credono all’alta velocità e alle potenzialità della Mediopadana.


Condividi

Una risposta a 1

  1. un cittadino Rispondi

    23/06/2020 alle 15:28

    Grazie 5 Stelle ! L’unico che ci ha messo il naso ed ha bloccato l’iniziativa parmigiana. Chiariamo anche i misteri della posizione PD regionale e Ministro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *