I figli staccano le telecamere e non fanno i compiti per sei giorni: il padre li pesta a sangue con una bacchetta
Bambini allontanati, lui denunciato . Salvini: “In galera!”

23/6/2020 – Ha dovuto assentarsi da casa per motivi di lavoro, eper sei giorni ha lasciato soli i due figli minori di 14 anni, confidando nella loro capacità di gestirsi in modo autonomo. I due ragazzini, tuttavia, hanno staccato le telecamere con cui il padre li controllasa da remoto, e non hanno fatto i compiti assegnati per una settimana.

Quando è rientrato, il genitore non ha lasciato correre e ha picchiato i discoli alle gambe e al corpo con una grossa bacchetta di legno, con tale violenza da provocargli  lesioni giudicate guaribili in 21 e 15 giorni.

Per questa vicenda i carabinieri della stazione di Campagnola Emilia hanno denunciato alla Procura reggiana un uomo di 40 anni, residente nella bassa reggiana (non è nota la nazionalità) per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e abbandono di minori. Nel corso dell’intervento i carabinieri di Campagnola Emilia hanno recuperato e sequestrato la bacchetta di legno, lunga circa mezzo metro.

I ragazzini ora si trovano in una struttura protetta.
I carabineri sono intervenuti su segnalazione di un cittadino al 112 he aveva sentito urlare nell’appartamento del denunciato.

Quando l’uomo si è deciso ad aprire la porta ha detto ai carabinieri di essersi addormentto dopo un viaggio da Milano dove era stato alcuni giorni.

Ma in casa c’erano anche i due bambini uno dei quali, con i pantaloni corti, mostrava vistosi arrossamenti a un polpaccio. Insospettiti per il fatto che nonostante il caldo, indossassero maglie a maniche lunghe, i militari hanno fato alzare le maniche ai due: nelle braccia e sul corpo avevano evidenti i segni delle percosse. Sulle prime il genitore ha raccontato la frottola di un litigio tra i due ragazzini, ma la gravità delle lesioni non è apparsa affatto compatibile con con la presunta lite. La verità è venuta fuori con la visita e le cure al pronto soccorso con prognosi importanti di 21 e 15 giorni.

L’uomo non aveva nessuno cui affidare i ragazzini, così ha pensato di cavarsela con le telecamere gestite sul proprio smartphone. Ma quando è arrivato, già adirato perchè i figli avevano staccato le videocam, ha perso la testa quando ha scoperto che non avevano fatto i compiti: ma – ha detto – “prima d’ora non li avevo mai picchiati”. Però non è bastato per evitare la denuncia e l’allontanamento dei figli.

SALVINI: “GALERA PER IL PADRE CHE HA PICCHIATO I FIGLI”

Matteo Salvini

“Galera per il padre e libertà e protezione per i figli: spero che sia vera Giustizia”. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini, commentando la notizia dell’uomo in provincia di Reggio Emilia che – dopo aver lasciato i bambini solo per giorni – è tornato a casa picchiandoli con una bacchetta.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.