Gli espropri di via Paradisi
I 5 Stelle difendono Aguzzoli e stendono la maggioranza: “Non passeremo sopra a progetti scellerati”

3/6/2020 – “L’attacco di tutti i consiglieri della maggioranza che sostiene Vecchi, al consigliere Fabrizio Aguzzoli sul caso dello scellerato progetto di Via Paradisi/Turri, significa che l’amico e rappresentante pentastellato ha messo il ‘dito nella piaga’. Una ‘piaga’ che si chiama mancato ascolto dei cittadini e imposizioni di scelte calate dall’alto come è nuovamente avvenuto in Via Paradisi/ Turri. Se pensano di indebolirci con questi attacchi ad una persona che è sempre stata dialogante ed ha usato il buonsenso, hanno proprio sbagliato indirizzo”.

Paola Soragni
Fabrizio Aguzzoli

I 5 Stelle di Reggio Emilia rispondono così alla presa di posizione dei gruppi di maggioranza di Sala del tricolore (Pd, +Europa, E’ Reggio, Immagina Reggio) contro il dottor Aguzzoli, che ha preso una dura posizione contro gli espropri annunciati dal sindaco Vecchi. La maggioranza gli aveva rinfacciato di aver applaudito al progetto, dichiarandolo “visionario” nella riunione di Commissione del 20 febbraio. La nota M5S è firmata dai consiglieri comunali Gianni Bertucci e Paola Soragni, dai parlamentari Maria Edera Spadoni (vicepresidente della Camera), Davide Zanichelli, Gabriele Lanzi, Maria Laura Mantovani e dall’eurodeputata Sabrina Pignedoli.

Sabrina Pignedoli


“Come già ribadito più volte Reggio e l’Emilia-Romagna non sono Roma dove vige un sistema elettorale differenti – dichiarano – Il Movimento 5 Stelle Reggio Emilia è e rimane all’opposizione e vuole finalmente costruire una alternativa civica e democratica, sociale e veramente partecipata per questa città. La destra di Salvini e Meloni non rappresenta una alternativa credibile né auspicabile per Reggio Emilia. 
 Da quando siamo stati eletti in consiglio comunale per la prima volta nel 2009 siamo sempre stati pragmatici e propositivi. Ma come stato per precedenti orrori (pensiamo al progetto ‘Park Vittoria‘)  non intendiamo passare sopra a progetti che riteniamo scellerati in primis per chi ancora risiede in quegli abitati e vedono il rischio di essere espropriati dalle abitazioni. Progetti che al di là delle tante belle parole sulla ‘partecipazione’, ci fanno vedere come chi governa a Reggio lo fa senza alcun dialogo. Non è un caso – concludono – che il progetto di Via Turri abbia suscitato lo sdegno anche di diverse persone e intellettuali cittadini che sono sempre stati vicini a questa amministrazione”.

Il quartiere di zona stazione interessato agli espropri e alla deportazione dei residenti


ARAGONA (FDI): 5 STELLE SMEMORATI, SONO LORO AD AVER RIFIUTATO IL CAMBIAMENTO

Non si è fattaattendere la replica ai 5 Stelle non della maggioranza (adusa alla tattica della dignitosa indifferenza di pepponiana memoria), ma da Alessandro Aragona, responsabile regionale imprese di Fratelli d’Italiaalla perentoria affermazione secondo cui “la destra di Salvini e Meloni non rappresenta un’alternativa credibile nè auspicabile per Reggio Emilia“.

Alessandro Aragona

“Il M5S ci attacca frontalmente ma dimentica di aver rifiutato un vero cambiamento per la città. Il loro candidato a sindaco non è neppure più in Consiglio Comunale”, afferma Aragona. “Ci stupisce questo comunicato stampa congiunto di europarlamentari, parlamentari e consiglieri grillini che non perdono occasione per attaccare strumentalmente l’opposizione. Si dimenticano che sono stati proprio loro a rifiutare un sindaco diverso da Vecchi”.

 Aragona ribadisce che “non vi è credibilità politica da parte di una forza il cui candidato a sindaco si è dimesso dal Consiglio Comunale ancora prima di iniziare i lavori della legislatura”. “I pentastellati attaccano Vecchi, reo di una mancata condivisione e partecipazione con i cittadini – continua – ma quando lo scorso maggio alle elezioni comunali vi era concretamente l’opportunità di cambiare la città, sostenendo Roberto Salati al ballottaggio, il M5S si è defilato perdendo un’occasione storica – conclude – Pertanto non accettiamo lezioni dai grillini e rimandiamo al mittente questi vergognosi attacchi. Pensino a risolvere i loro conflitti interni”. 

Be Sociable, Share!

2 risposte a Gli espropri di via Paradisi
I 5 Stelle difendono Aguzzoli e stendono la maggioranza: “Non passeremo sopra a progetti scellerati”

  1. giuseppe Rispondi

    04/06/2020 alle 05:26

    Caro Aragona, anzichè alimentare la polemica, dì cosa faresti
    La città ha bisogno di progetti e di fatti e nel contempo il coinvolgimento dei cittadini e trasparenza . Basta con polemiche sterili su ” tu dovevi appoggiare A o B ” Oramai vale per tutti : i bla bla hanno fatto il loro tempo ( leggi Salvini )

  2. Alfonso Rossi Rispondi

    04/06/2020 alle 10:23

    Credo ci sia la necessità di una mobilitazione per scongiurare l’ennesimo scempio di questo comune. Proviamo a pensare alle ansie delle persone prossime all’esproprio e alle infinite difficoltà che si troveranno ad affrontare. E proviamo a pensare anche allo sconforto che avvertiranno provando sulla propria pelle la sensazione di essere visti come nemici dalla amministrazione di RE; perchè temo proprio che, se lasciati soli, non avranno altra strada che tentare strade legali, contro una macchina burocratica spietata, dotata di mezzi incomparabilmente superiori ai loro, che non avrà scrupolo nel ricorrere a qualsiasi arma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *