Covid Reggio 29/6
Secondo giorno consecutivo senza morti nè nuovi casi
In regione 2 decessi e 16 positivi
Ma continua la danza macabra delle cifre a favore di Bologna

29/6/2020 – Per il secondo giorno consecutivo nessun decesso e nessuno nuovo caso di contagio Covid-19 in provincia di Reggio Emilia. I casi totali di contagio restano fermi a 4.975, quello dei decessi a 589. Oggi, dunque, è il quinto giorno zero di questo mese, con la speranza che ne seguano altri in successione in modo da poter dichiarare che l’epidemia di coronavirus, nel territorio reggiano, è estinta e che dunque ci si può e deve occupare subito nella profilassi, vale a dire della prevenzione. Perchè se davvero tutto non sarà come prima, la differenza deve essere percepita subito nelle politiche di protezione delle persone e di risanamento dell’ambiente (dichiarando guerra allo smog che fa della Pianura Padana una delle regioni con l’aria più inquinata al mondo) come di tutela delle colture, dei terreni agricoli e delle falde acquifere.

Anche i dati dell’Emilia-Romagna di oggi sono incoraggianti: sono soltanto 16 i nuovi casi di tamponi positivi di cui 11 relativi a persone asintomatiche, e due i decessi: a Modena e a Ravenna. Nessun nuovo caso positivo anche a Ferrara, nel comprensorio comprensorio imolese, Rimini e Ravenna. Continua purtroppo, come abbiamo rilevato ieri, il bisticcio delle cifre tra Regione, Ausl e Protezione civile, per far apparire Reggio Emilia come la provincia con più casi totali, mentre il record negativo spetta da tempo all’ area metropolitana di Bologna. Ormai si sfiora il ridicolo.

IL BOLLETTINO DELLA REGIONE DEL 29 GIUGNO

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 28.472 casi di positività16 in più rispetto a ieri, di cui 11 persone asintomatiche individuate attraverso l’attività di screening regionale. 

nuovi tamponi effettuati sono 2.721, che raggiungono così complessivamente quota 489.451, a cui si aggiungono altri 1.095 test sierologici, fatti sempre da ieri.

Le nuove guarigioni sono 24 per un totale di 23.185, l’81% dei contagiati da inizio crisi. Scendono i casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, che a oggi sono 1.032 (10 in meno rispetto a ieri).

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 909, 13  in meno rispetto a ieri, l’88% di quelle malate. I pazienti in terapia intensiva sono 12, come ieri, quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 111 (+3).

Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 23.185 (+24): 250 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 22.935 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Purtroppo, si registrano 2 nuovi decessi: due donne residenti in provincia di Modena e Ravenna. Complessivamente, in Emilia-Romagna i decessi sono arrivati a quota 4.255.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.546 a Piacenza (+1, asintomatico), 3.653 a Parma (+4, tutti asintomatici), 3.948 a Modena (+2, di cui 1 asintomatico),  5.303 a Bologna  di cui 404 nel comprensorio di Imola (+7, di cui 3 asintomatici). Da rilevare che secondo i dati odierni della Protezione Civile , il totale dei casi di contagio nell’area metropolitana di Bologna è di 5.221. Invece per la Regione, che continua a scorporare Imola come se fosse una provincia a se stante, a Bologna il totale dei casi sarebbe di 4.899. Però se vi si aggiungono, come da regola, i 404 di Imola il totale sale appunto a 5.303 (comunque misteriosamente inferiore a quello ufficiale della Protezione Civile).

Infine i casi di positività in Romagna sono 4.998 (+2, entrambi asintomatici a Cesena).

Invariati i casi di positività a Reggio Emilia: 5.002 secondo la Regione (ma secondo l’Ausl sono 4.975 e secondo la Protezione Civile 4.902) ; a Imola: 404; a Ferrara: 1.022; a Ravenna: 1.049; a Forlì: 959; a Rimini: 2.194. 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *