Serra di marijuana e 30 mila euro in casa
“Coltivatori” traditi dalle allucinazioni

15/5/2020 – Erano talmente fatti di droga da avere le allucinazioni. Hanno chiamato i Carabinieri urlando perchè c’erano i ladri in casa Ma quanto sono arrivati, i militari non solo non hanno trovato i ladri, ma hanno scoperto una sontuosa serra di marijuana con un centinaio di piante in piena fioritura. C’era anche la modica somma di 30 mila euro in contanti. Inevitabile l’arresto dei due, ufficialmente”artigiani”di 32 e 33 anni residenti nel comune di Casalgrande.

E’ accaduto a Salvaterra ieri sera intorno alle 22. E’ possibile che lo stato di alterazione dei due coltivatori provetti fosse conseguenza non tanto degli effluvi ad alto tasso psicotropo emanati dalla rigogliosa marijuana, quanto piuttosto da una buona dose di cocaina sniffata poco prima dell’arrivo dell’Arma.

Sta di fatto che in quella casa una camera da letto era diventata una serra completa di sistema di illuminazione, ventilazione, impianto elettrico, climatizzazione e ventilazione, oltre a un impianto di irrigazione temporizzato che alimentava circa cento piante di marijuana in piena fioritura, alte tra 1 metro e 20 e 1 metro e 70.

La successiva perquisizione ha portato al sequestro di un gruzzolone di 30 mila euro custoditi in una cassaforte, kit per lo spaccio e vario materiale per la coltivazione, tra cui molti sacchi da 25 kg di fertilizzante, additivi per accelerare la crescita di piante, numerose lampade alogene pronte a sostituire quelle installate nella camera-serra. Sequestrati anche gli appunti contabili dell’attività illecita.

Per questi motivi con l’accusa di concorso in detenzione ai fini di spaccio e coltivazione di sostanze stupefacenti i carabinieri della stazione di Casalgrande hanno arrestato i due artgiani, che ora si trovano in cella a disposizione della Procura.

Come detto, ieri intorno alle 22 la centrale operativa del 12 di Reggio Emilia ha ricevuto la chiamata di un giovane in forte stato di agitazione, che chiedeva un intervento immediato perchè dei ladri cercavano di entrare in casa.

Quando la pattuglia di Casalgrande è arrivata sul posto, nella frazione di Salvaterra, il giovane – sembra lo stesso che aveva chiamato – si sbracciava dalla finestra chiedendo aiuto per la presenza dei ladri, spaventato al punto da lanciare ai militari un mazzo di chiavi per entrare in casa. Ma dentro, oltre all’altro resident di 33 anni, di ladri neanche l’ombra. A tradire i due sono stati i sacchi di fertilizzant da 25 chili sistemati lungo le scale. Da qui la perquisizione che ha permesso di scoprire, in una camera chiusa a chiave, la serra completamente attrezzata con le magnifiche piante di marijuana, oltre ai trentamila in cassaforte e tutto il resto.

Nella camera da letto dei due anche mezzo grammo di cocaina, stupefacente probabilmente assunto dai due prima della arrivo dei carabinieri.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.