Scandiano: ottantenne terribile minaccia di morte il vicino con un fucile a canne mozze

25/5/2020 – Esce di casa col fucile a canne mozze e lo punta contro il vicino. E’ accaduto a Scandiano: protagonisti un nonno Abelardo di 80 anni, l’aggressore, e un modenese di 45 anni domiciliato a Scandiano – intento a installare una sistema d’irrigazione nel suo giardino. I rapporti tra i due dovevano essere già alle brutte, se l’anziano è uscito di casa imbracciando il fucile e ha minacciato di morte il vicino per farlo desistere dai lavori. Questi, in preda al terrore, si è rifugiato in casa e ha chiato il 12. Sul posto è intervenuta immediatamente una pattuglia della tenenza carabinieri, che hanno effettuato i controlli in casa dell’ottantenne, trovando infatti un fucile cal. 12 modificato a quale il proprietario avva tagliato le canne e il calcio.

Sequestrata l’arma e altri due fucili legalmente detenuti, l’anziano è stato denunciato alla Procura per minaccia aggravata e detenzione di arma alterata. Sarà chiesto alla Prefettura un provvedimento di divieto di detenzione armi e munizioni.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. vivaldo Campioli Rispondi

    12/10/2020 alle 17:39

    ma chi era l’ottantenne con il fucile a canne mozze a scandiano e in che via è successo il fatto

Rispondi a vivaldo Campioli Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *