Saccheggia l’isola ecologica di Quattro Castella: sessantenne preso con le mani nel sacco

7/6/2020 – Quando ha visto la pattuglia dei carabinieri ha cercato di nascondersi dietro una siepe, ma inutilmente. I militari lo hano preso con le mani nel sacco: aveva una gran quantità di materiale appena rubato dall’isola ecologica Iren di Montecavolo, nella quale era entrato dopo aver rotto la rete di recinzione. Ieri sera con l’accusa di furto aggravato i carabinieri della stazione di Quattro Castella hanno arrestato un uomo di 60 anni residente a San Polo d’Enza e hanno sequestrato diversi attrezzi da scasso oltre alla refurtiva costituita da cavi elettrici, alcuni boiler  e ricambi per lavatrice: tutto il materiale è stato riportato al centro di raccolta rifiuti.

Poco prima delle 20.30 la pattuglia che passava in Via Maresciallo Tito a Montecavolo, ha visto una persona accovacciata vicino alla recinzione metallica dell’area ecologica Iren. L’uomo ha cercato di nascondersi, ma è stato raggiunto dai carabinieri: aveva con sé un oblò di una lavatrice, componenti elettrici smontati da una lavatrice ed un piatto in vetro trasparente. Vicino a lui due scaldabagni, da caricare nell’auto parcheggiata poco distante. Il tuto per un valore di un migliaio di euro.

L’uomo, che ha ammesso le proprie responsabilità, aveva delle forbici per il taglio di siepi e altri attrezzi con cui si era creato il varco nella recenzione. Ma I Carabinieri hanno trovato nell’auto altri attrezzi da scasso.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *