Reggio,16 nuovi casi e 3 morti
Si svuota la terapia intensiva

9/5/2020 -Si sta svuotando, sia pure lentamente, la terapia intensiva dell’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia: oggi, secondo i dati diffusi dall’Ausl, erano ancora ricoverati solo 9 pazienti in fase acuta. Negli ospedali della provincia di Reggio sono attualmente ricoverate 220 persone in terapia non intensiva, mentre 1.569 sono i positivi collocati in isolamento domiciliare. Nella giornata di oggi si sono registrati 16 nuovi casi di contagio di cui la metà nel capoluogo sui 121 di tutta la regione: dati che confermano un andamento discendente dell’epidemia in Emilia Romagna, che appare ancora in fase espansiva soltanto nell’area di Bologna. Reggio continua a detenere il record negativo in regione per numero dei contagiati, il cui totale oggi è salito a 4 mila 843 (ma 4 mila 835 secondo la Regione, e non si riesce ancora a capire l’arcano di questa persistente differenza). Ma Bologna, come accennato, si sta avvicinando rapidamente al dato reggiano: oggi l’area metropolitana registra un totale di 4 mila 751 contagiati.

I morti per Covid-19 nelle ultime 24 ore sono stati 30 in tutta la regione (totale da inizio emergenza 3 mila 827) di cui tre nella nostra provincia, due uomini e una donna di soli 60 anni che fanno salire il totale reggiano a 547 deceduti.

IL RESOCONTO GIORNALIERO DELL’AUSL DEI REGGIO EMILA DEL 9 MAGGIO

 NUOVI CASITOTALE
TAMPONI POSITIVI164843
TERAPIA INTENSIVA 9
ISOLAMENTO DOMICILIARE131569
RICOVERO NON INTENSIVA3220
GUARITI CLINICAMENTE TOTALI659
GUARITI CON DOPPIO TAMPONE NEGATIVO 2571

I NUOVI CASI DI CONTAGIO COMUNE PER COMUNE

 Nuovi casi
Albinea 
Bagnolo in Piano 
Baiso 
Bibbiano 
Boretto 
Brescello 
Cadelbosco Sopra 
Campagnola Emilia 
Campegine1
Canossa1
Carpineti 
Casalgrande 
Casina 
Castellarano 
Castelnovo Sotto 
Castelnovo ne’ Monti2
Cavriago 
Correggio2
Fabbrico 
Gattatico 
Gualtieri 
Guastalla 
Luzzara 
Montecchio Emilia1
Novellara 
Poviglio 
Quattro Castella 
Reggio Emilia8
Reggiolo 
Rio Saliceto 
Rolo 
Rubiera 
San Martino in Rio 
San Polo d’Enza 
Sant’Ilario d’Enza 
Scandiano1
Toano 
Ventasso 
Vetto 
Vezzano sul Crostolo 
Viano 
Villa Minozzo 
Non residenti in provincia 
Totale16

Deceduti al 9 maggio:

-Uomini: 1927 n.1 – 1932 n.1

-Donne: 1960 n.1

I DECEDUTI COMUNE PER COMUNE

Comune di residenzaParzialeTotale
Albinea7
Bagnolo in Piano17
Baiso
Bibbiano 11
Boretto 5
Brescello 2
Cadelbosco Sopra 8
Campagnola Emilia 3
Campegine 16
Canossa  
Carpineti 2
Casalgrande 15
Casina 9
Castellarano 4
Castelnovo Sotto 11
Castelnovo ne’ Monti 19
Cavriago 6
Correggio 26
Fabbrico 1
Gattatico 8
Gualtieri 3
Guastalla 15
Luzzara 15
Montecchio Emilia 23
Novellara 4
Poviglio 6
Quattro Castella 8
Reggio Emilia2167
Reggiolo 13
Rio Saliceto 8
Rolo 2
Rubiera 8
San Martino in Rio 7
San Polo d’Enza 7
Sant’Ilario d’Enza 19
Scandiano 28
Toano 2
Ventasso 13
Vetto 3
Vezzano sul Crostolo 10
Viano 
Villa Minozzo 5
Non residenti in provincia 18
Totale3544
Il Policlinico Sant’Orsola di Bologna

L’EPIDEMIA IN EMILIA ROMAGNA: IL BOLLETTINO DELLA REGIONE DEL 9 MAGGIO

In Emilia-Romagna, dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus si sono registrati 26.719 casi di positività, 121 in più rispetto a ieri. I test effettuati hanno raggiunto quota 227.366 (+5.500).
Le nuove guarigioni oggi sono 420 (15.491 in totale), mentre continuano a calare i casi attivie cioè il numero di malati effettivi a oggi-329, passando dai 7.730 registrati ieri agli odierni 7.401. Per un differenziale fra guariti complessivi e malati effettivi di 8.090, fra i più alti nel Paese.
Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.
Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.963, -259 rispetto a ieri. I pazienti in terapia intensiva sono 155 (-8). Diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid (-76).
Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 15.491 (+420): 2.598 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 12.893 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.
Oggi sii registrano 30 nuovi decessi: 16 uomini e 14 donne: il totale dei morti per Covid in Emilia-Romagna sale così a 3.827. I nuovi decessi riguardano 5 residenti nella provincia di Piacenza, 2 in quella di Parma, 3 in quella di Reggio Emilia, 5 in quella di Modena, 7 in quella di Bologna (nessuno nell’imolese), 2 in quella di Ravenna, 1 a Ferrara 2, in quella di Forlì-Cesena (entrambi nel forlivese), 3 in quella di Rimini. Nessun nuovo decesso da fuori regione.
Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.346 a Piacenza (12 in più rispetto a ieri), 3.285 a Parma (19 in più), 4.835 a Reggio Emilia (16 in più), 3.792 a Modena (13 in più), 4.751Bologna compreso Imola (31 in più), 972 a Ferrara (2 in più). In Romagna sono complessivamente 4.738 (28 in più), di cui 995 a Ravenna (2 in più), 926 a Forlì (6 in più), 749 a Cesena (8 in più), 2.068 a Rimini (12 in più).






Volontari da altre regioni
Per quanto riguarda il personale sanitario volontario da altre regioni, sono in arrivo 16 nuovi infermieri per l’Emilia-Romagna. Dall’inizio dell’emergenza, sono pervenuti in Emilia-Romagna 6 gruppi di infermieri (totale 100 unità) e 5 di medici (totale 58).

Volontariato
Venerdì 8 maggio sono stati quasi 1.000 i volontari di protezione civile dell’Emilia-Romagna impegnati nell’emergenza; dall’inizio delle attivazioni del volontariato, si sono accumulate 44.017 giornate complessive. Le due attività più rilevanti si confermano: il supporto ai Comuni per l’assistenza alla popolazione (consegna mascherine; spesa, pasti e farmaci a domicilio; l’attività ha coinvolto circa 590 volontari (di cui 95 scout Agesci); il supporto alle Ausl nel trasporto con ambulanze, nella consegna di campioni sanitari e tamponi, nell’aiuto ai quarantenati (CRI e ANPAS; 375 volontari).


Donazioni
I versamenti vanno effettuati sul seguente Iban: IT69G0200802435000104428964 Causale: Insieme si può Emilia Romagna contro il Coronavirus

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *