Plasma iperimmune anti-Covid, sperimentazione anche in Emilia-Romagna
Via libera dalla Regione. Lega: “Finalmente, subito la banca del plasma come in Veneto”

8/5/2020 – Come ultimo, significativo atto prima di lasciare l’incarico, il commissario regionale all’emergenza Covid Sergio Venturi ha annunciato che anche l’Emilia-Romagna intende promuovere la sperimentazione del plasma iperimmune, impiegato con notevoli risultati nella cura dell’infezione da coronavirus negli ospedali San Matteo di Pavia e Carlo Poma di Mantova, dove da alcune settimane non si registrano decessi.

Due protocolli di rcerca messi a punto dal Centro regionale Sangue, vengono sottoposti in quese ore ai comitti etici competenti: entro dieci giorni, a pareri positivi acquisiti, i progetti potranno essere avviati.

La Regione ha così superato le perplessità espresse dal primario infettivologo del Sant’Orsola di Bologna, professor Pierluigi Viale, secondo cui i numeri sono ancora insufficienti per considerare il plasma come una terapia efficace priva di rischi.

All’annuncio di Venturi ha subito risposto con un plauso la Lega, che da giorni preme perchè l’Emilia-Romagna si impegni anche sul fronte del plasma iperimmune. Anzi, il capogruppo in Regione Matteo Rancan rilancia e chiede l’immediata attivazione di una banca del plasma.

“Contrariamente a quanto affermato qualche giorno fa dalla stessa Regione, partirà nelle prossime settimane anche in Emilia Romagna la plasma terapia. Si tratta di una decisione molto positiva che sollecitavamo da giorni – afferma Rancan – Ora, però, vediamo di non perdere altro tempo e creiamo subito anche in Emilia-Romagna una banca del plasma come in Veneto”.

“Speriamo – aggiunge – che la decisione di avviare la sperimentazione sia definitiva perché la Giunta Bonaccini ci ha abituati ad altalene relativamente alle linee da tenere. Tuttavia un fatto è certo: così come “scappa” dalle discussioni pubbliche in aula, al Pd va comunque riconosciuta la capacità di fare proprie le proposte della Lega e questo è un altro fatto molto positivo”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *