Landi Renzo: utile del gruppo 6 mln e fatturato 191,9 mln
Debiti verso banche 80,451 mln

8/5/2020 – L’assemblea di Landi Renzo S.p.A. si è riunita oggi sotto la presidenza di Stefano Landi e ha approvato il bilancio 2019 della società e il bilancio consolidato del gruppo di Corte Tegge leader nei sistemi di alimentazione agar per autotrazione- A causa dell’emergenza Covid l’intervento degli azionisti è stato consentito esclusivamente tramite il rappresentante designato dalla Società.

Una nota della società comunica che il fatturato consolidato è stato pari 191,9 milioni di euro (+2% rispetto ai 188,1 milioni al 31 dicembre 2018), l’EBITDA adjusted a Euro 26,3 milioni (4% rispetto a Euro 25,2 milioni al 31 dicembre 2018) e l’utile netto di 6 milioni “in forte miglioramento rispetto a Euro 4,5 milioni a fine 2018”.

Stefano Landi

La posizione finanziaria netta a fine 2019 è negativa per 61,8 milioni, rispetto ad una posizione finanziaria netta negativa pari ad Euro 52,9 milioni al 31 dicembre 2018. Lo stato patrimoniale consolidato evidenzia debiti verso banche non correnti per 50 milioni 991 mila euro contro 23 milioni 055 mila euro del 2018, e 29 milioni 460 mila euro di debiti verso le banche correnti, contro i 16 milioni 203 mila dell’esercizio precedente. Il totale dei debiti verso banche, a fine 2019, era quindi di 80 milioni 451 mila euro, contro 45 milioni 663 mila euro a fine 2018. Il ricorso al credito bancario è dunque aumentato in un anno di 34 milioni 788 mila euro.

Quanto ai risultati della Capogruppo il fatturato della Landi Renzo S.p.A. è pari a Euro 139,7 milioni, in aumento di 3,7 milioni (+2,8%) rispetto all’anno precedente. L’EBITDA è risultato pari a Euro 16,7 milioni, a fronte di un risultato positivo 11,9 milioni nel 2018. L’EBIT è pari ad Euro 7,7 milioni “ed è stato influenzato da ammortamenti e riduzioni di valore registrati nell’anno per complessivi Euro 9 milioni, di cui Euro 4,4 milioni per immobilizzazioni immateriali, Euro 2,8 milioni per immobilizzazioni materiali ed Euro 1,8 milioni per diritti d’uso”.

La sede di Landi renzo a Corte Tegge

La posizione finanziaria netta a fine 2019 è negativa e pari a Euro 66,7 milioni, rispetto ad una posizione finanziaria netta negativa pari a 54,6 milioni al 31 dicembre 2018.

Anche in questo esercizio Landi Renzo Spa non distribuirà dividendi agli azionisti: l’assemblea ha deliberato la destinazione dell’utile di esercizio pari a Euro 2.705.828,03 a riserva e, in particolare, atteso che la riserva legale ha già raggiunto il quinto del capitale sociale, quanto ad Euro 360.174,74 a riserva indisponibile e per il residuo, pari ad Euro 2.345.653,29, a riserva straordinaria.

Non rinnovata l’autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie

L’assemblea inoltre non ha rinnovato l’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie. E’ stata bocciata la proposta in questa senso avanzata dal cda, ma “esclusivamente” per non precludere alla società l’accesso alle misure di sostegno alla liquidità delle imprese introdotte dal decreto legge 8 aprile 2020, n. 23 (c.d. “Decreto Liquidità”).

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.