Il sindaco mostra i muscoli al moijto
Nove pattuglie schierate in piazza Fontanesi

Movida sorvegliata speciale, ma “nessuna criticità”

30/5/2020 – Non è passato inosservato ieri sera il massiccio schieramento di forze dell’ordine in piazza Fontanesi, cuore della modiva reggiana. Ben nove pattuglie davanti ai portici, per far sapere ai gestori e dei bar e ai ragazzi della movida: “Attenti, ci siamo anche noi e rigate dritto“.

Le pattuglie anti-movida schierate in piazza Fontanesi

Tre pattuglie dei carabinieri, tre della polizia e tre pandine della Municipale (come da foto), allineate dopo le 19,30, praticamente in contemporanea alla nuova ordinanza del sindaco Luca Vecchi il quale – alla luce degli assembramenti del week end – ha imposta da ieri sera le mascherine obbligatorie nelle piazze e nelle strade cool del centro di Reggio, con la minaccia di mille euro di multa a carico dei trasgressori.

Le pattuglie anti-movida in piazza Fontanesi con assembramento degli agenti

Ma per far rispettare le norme di tutela sanitaria, c’era proprio bisogno di una prova muscolare come quella di ieri sera, con un intento chiaramente ammonitore verso i cittadini? Molti non hanno gradito “l’intimidazione”, nè hanno nascosto il loro fastidio per la sgradevole sensazione sentirsi trattati come sotto una dittatura. Qualcuno ha notato che mancavano solo gli agenti con i mitra spianati per completare il quadro (peraltro eloquente: guardate le foto), altri si sono chiesti perchè una simile force de frappe non viene schierata dalla mattina alla sera davanti alle ex Reggiane o in via Turri, dove si esce per strada con qualche apprensione, e non per il Covid.

Piazza Fontanesi con le pattuglie schierate

Posto che rispettare le norme di sicurezza non è solo un obbligo, ma un vantaggio per tutti, sarebbe il caso di riflettere sull’utilità di certi dispositivi rivolti contro la massa dei cittadini, anche perchè alla fine il risultato potrebbe rivelarsi contrario agli effetti attesi.

Per la cronaca, la Questura informa che dalle 19 all’1 nelle strade della movida reggiana Dalle ore 19.00 alle ore 01.00 si sono svolti i servizi straordinari anti-Covid disposti dal Questore di Reggio Emilia Giuseppe Ferrari nelle strade della movida reggiana. Fermate e identificate 12 persone italiane e due stranieri: “Non sono emerse criticità che hanno messo in pericolo l’ordine e la sicurezza pubblica”.

Impegnati, nella serata, “due equipaggi del locale Reparto Prevenzione Crimine, 2 equipaggi della Questura e 3 pattuglie del Comando della Polizia Locale di Reggio Emilia coordinate da un Funzionario della P.S. per un totale di 14 Agenti della Polizia di Stato e 4 Agenti della Polizia Locale”. A queste vanno aggiunte diverse pattuglie di Carabinieri.

Condividi

Una risposta a 1

  1. Gianni Paderno Rispondi

    30/05/2020 alle 13:50

    Con le maniere morbide il risultato è stato tutti vicini e senza mascherina a fare l’ aperitivo,io non vedo una maniera intermedia, soprattutto con i giovani che credono di poter fare sempre i cavoli loro e allora se non la capiscono in un modo vedrai che lo capiranno nell’ altro e se non bastasse neppure questo si chiude con gli aperitivi. Punto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *