Il giudice allontana marito marocchino da casa, ma lui continua a perseguitare la moglie incinta

9/5/2020 – Una donna incinta di 33 anni è perseguitata dal marito marocchino di 41 anni, che ne ha fatte di tutti i colori al punto che il giudice lo ha allontanato d’urgenza da casa.

Il marocchino però non la intende, e solo 24 ore dopo la notifica della misura cautelare a mezzogiorno di ieri è tornata nel condominio di via Jacopo da Mandra a Reggio Emilia con l’intenzione di entrare in casa a tutti i costi. La moglie in preda al terrore ha così chiamato il 113. Quando la volante è arrivata sul posto lo ha infatti rintracciato nei pressi del portone condominiale: l’uomo ha dichiarato che intendeva proprio entrare nell’abitazione della donna, di conseguenza è stato denunciato in stato di libertà per violazione della misura cautelare a norma dell articolo 384 bis del codice di procedura penale. Ma la denuncia molto difficilmente riuscirà a restituire la tranquillità alla donna in stato di gravidanza.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.