Attenti, è vietato girare vestiti da militari
Uomo in mimetica multato dai carabinieri a Quattro Castella
Sequestrate tuta e giubba con le stellette

23/5/2020 – Lunedì scorso a Quattro Castella, i Carabinieri della locale Stazione si sono imbattuti in uomo che si aggirava per il centro del paese con addosso una tuta mimetica militare.

Però con l’Esercito quel signore non aveva niente a che fare. Anzi, quando ha visto i militari, ha tentato di nascondere qualcosa sotto il sedile della sua auto: era la giubba dell’uniforme con tanto di stellette, scudetto tricolore e codici identificativi che ne certificano la produzione per le forze armate. Il finto soldato era reduce da una battaglia di soft air, visto che nella zona non sono pochi i luoghi preferiti dagli appassionati di giochi di guerra, come il convento di Montefalcone ridotto a un ammasso di rovine nonostante “restauri” per 12 milioni di euro?

Sequestrata la mimetica (ma quel tipo è tornato a casa in mutande?), a carico dell’uomo è scattata la contestazione del reato di usurpazione di titoli ed onori dello Stato: reato oggi depenalizzato che prevede la sanzione amministrativa da 154 a 929 euro.

I resti del convento di Montefalcone: una dellelocation preferite dagli appassionati di sof air
Be Sociable, Share!

3 risposte a Attenti, è vietato girare vestiti da militari
Uomo in mimetica multato dai carabinieri a Quattro Castella
Sequestrate tuta e giubba con le stellette

  1. Alessandro Davoli Rispondi

    24/05/2020 alle 10:04

    Bene, se è un reato va perseguito. Ma che dire dei dodici milioni di euro spesi da Matilde Spa, presidente l’ex parlamentare PCI-PDS-DS-PD, ora presidente del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, Dr. Fausto Giovanelli? La procura della Repubblica di Reggio Emilia, la Guardia di Finanza e gli stessi Carabinieri, trovano tutto regolare? 12 milioni, pari a 24 miliardi delle vecchie lire, spesi in appalti il cui risultato è un rudere? “Rudere eri e rudere ritornerai …” Ma a me qualcosa non torna, e ai lettori?

    Un saluto,
    Alessandro Davoli

    • Max Rispondi

      17/02/2022 alle 11:30

      benaltrista del menga

  2. Ivan Rispondi

    24/11/2020 alle 14:53

    Girare in mimetica non è reato, il reato avviene quando sulla mimetica ci sono i gradi e le stellette e o stemmi di reparti militari Nazionali, perché si potrebbe trarre in inganno le persone, tanto che per anni è andato di moda girare con la camicia militare con bandiera tedesca, bomber aviazione americana con gradi e stemma airborne, maglie e giacché FBI, US Army e mai nessuno è stato multato. Un operatore dell’Arma deve applicare la legge senza applicare una propria interpretazione del decreto, tanto che l’uomo stava nascondendo la giubba dove vi erano applicate le mostrine, motivo della contravvenzione e sequestro. Ritengo che chi scrive notizie deve informare i lettori si dell’accaduto,dopo essersi informato/a, in questo caso sulla legislatura , e spiegare bene che il reato non è girare in mimetica ma portare sulla mimetica stemmi usati dalle forze armate della propria Nazione in quanto si potrebbe trarre in inganno le persone tanto che è capitato più volte che criminali abbiano usato divise complete di mostrine per mettere a segno reati o per sfuggire a dei controlli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.