Attenti all’hacker del lato oscuro Ruba i codici dell’home banking e prosciuga i conti correnti
Truffatore informatico di Ravenna colpisce a Reggio e non solo

Un hacker di ravenna, non un nerd ma un signore di 47 anni è stato denunciato dai carabinieri per frode informatica. Entrava nei conti bancari online e li alleggeriva con bonifici a favore del suo c/c o del conto Amazon a lui intestato.

Un reggiano di 49 anni si è rivolto ai carabinieri della stazione di Reggio Emilia Santa Croce per due operazioni (un bonifico da 1.200 euro fortunatamente bloccato e una ricarica Amazon per 900 euro) effettuatea sua insaputa attraverso il suo home banking. I militari grazie alle indagini telematiche sono risaliti al ladrone di Ravenna, che ha a suo carico non pochi precedenti specifici: l’hacker del “lato oscuro” del web era riuscito a decodificare le credenziali d’accesso della vittima e a entrare nel suo conto corrente per accreditrsi un bonifico di 1.200 euro (quello appunto fermato in tempo) una ricarica della sua carta Amazon per 900 euro, che invece è andata a compimento. Le indagini dei Carabinieri mirano ora ad accertare il reale giro d’affari del truffatore informatico che non si esclude, come peraltro sta emergendo già nella prima fase delle indagini,  possa aver agito con le stesse modalità alleggerendo altri conti correnti.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.