A Parma già il 26 febbraio il Covid in un neonato di 7 settimane: rapporto su rivista medica internazionale
“Plauso alla prof.ssa Calderaro”

20/5/2020 – E’ avvenuto a Parma il primo caso di isolamento da un lattante di 7 settimane del SarsCov-2, e ora è entrato nella letteratura medica internazionale.

Il campione naso-faringeo del lattante, ricoverato, era pervenuto al laboratorio il 26 febbraio. Ciò dimostra che “la circolazione del nuovo virus nella popolazione pediatrica avveniva già prima dell’epidemia riconosciuta in città” e supporta l’ipotesi che “nei bambini la circolazione del virus è spesso misconosciuta”. L’isolamento e’ stato effettuato all’Università di Parma ed il dato è pubblicato su ‘International journal of infectious diseases‘.

LA DEPUTATA CAVANDOLI: PLAUSO ALLA PROF.SSA ADRIANA CALDERARO E AL LABORATORIO DI VIROLOGIA DELL’UNIVERSITA’ DI PARMA

“Un plauso alla professoressa Adriana Calderaro e al gruppo di ricerca del Laboratorio di Virologia dell’Università di Parma da lei diretto. La pubblicazione del loro studio scientifico sulla rivista International Journal of Infectious Diseases sul primo caso al mondo di isolamento da lattante del Sars-CoV-2 è motivo di orgoglio per la mia città”. Lo dichiara la deputata parmigiana della Lega, Laura Cavandoli. “Questa pubblicazione è un riconoscimento prestigioso alla tenacia della direttrice della Scuola di Specializzazione in Microbiologia e Virologia dell’ateneo parmigiano che, in tempi non sospetti, non ha desistito di fronte a quella febbre del bimbo di 7 settimane – poi guarito rapidamente – avviando un esame virologico completo che ha permesso di identificare il Coronavirus sia al microscopio elettronico, per la sua morfologia caratteristica, sia mediante identificazione del suo Rna”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *