Morto a 97 anni Sergio Rabitti, partigiano e storico sindaco di Castelnovo Sotto

26/4/2020 –  È morto proprio nel giorno del 75° della Liberazione Sergio Rabitti, 97 anni, partigiano reggiano che partecipò alla Resistenza col nome di battaglia ‘Bianco’ e che nel ’44 aveva combattuto nel gruppo dei fratelli Cervi.

Esponente del Pci, per tutti gli anni ’60 poi è stato anche sindaco di Castelnovo Sotto.. “Ci ha lasciato proprio oggi una persona che 75 anni fa contribuì alla liberazione del nostro Paese – ha detto il sindaco di Castelnovo di Sotto Francesco Monica – Ho avuto il privilegio di conoscere Sergio pochi anni fa e sono sempre rimasto colpito della sua grande capacità intessere un rapporto analitico tra storia e politica. Un uomo che aveva ben chiara quale era la sua parte: da partigiano non poteva che essere contro ogni forma di fascismo, discriminazione e ingiustizia sociale. In questa data simbolo della Resistenza non posso far altro che ringraziarlo per quello che ha fatto per il nostro Paese”.

Sergio Rabitti col sindaco di Castelnovo Sotto, Monica

Non bisogna dimenticare a proposito di fascismo e di antifascismo, di pagine gloriose ma anche enormemente crudeli e vergognose da ambo le parti, che all’indomani del 25 aprile a Castelnovo Sotto i comunisti assassinarono una settantina di civili in una notte di tregenda, con una esecuzione di massa paragonabile alle stragi compiute dai nazisti.

Negli dipinti a muro della sala consiliare di Castelnovo Sotto, del resto, si Del resto, nei dipinti a muro della sala consiliare della cittadina, ancora oggi si vede Vittorio Emanuele II che saluta Garibaldi a Teano col pugno chiuso…

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *