Miracolo della Ghiara: il vescovo celebra nella basilica deserta (ore 21) , e chiede la protezione della Vergine sulla città
Diretta su Teletricolore e internet

39/4/2020 – Questa sera alle 21 il vescovo di Reggio Emilia Massimo Camisasca celebrerà la Messa in Ghiara per l’anniversario del miracolo avvenuto il 29 aprile 1596. Ancora una volta in un tempio deserto, a causa dei divieti confermati anche con l’ultimo decreto Anti-Covid – divieti contro i quali hanno vibratamente protestato la Cei.

Il cardinale Camillo Ruini

In proposito è intervenuto anche il cardinale reggiano Camillo Ruini, già vescovo ausiliario di Reggio, poi presidente della Cei e vicario del Papa a Roma. “Pur nella doverosa preoccupazione per la tutela della salute dei cittadini – ha detto il porporato in un’intervista a La Verità – il governo ha ecceduto non tenendo abbastanza conto della libertà di culto e dell’autonomia tra Chiesa e Stato” perchè “una volta assicurato il rispetto delle prescrizioni sanitarie, il governo non può decidere sulla vita interna della comunità cristiana”.

Il quadro miracoloso della Madonna della Ghiara

E dunque, in questa situazione straordinaria, con i fedeli collegati in diretta televiva o internet ma tenuti lontani dalla basilica, il Vescovo chiederà, davanti al quadro miracoloso, l’intercessione della Vergine Maria a protezione dei reggiani e della città.

“Monsignor Camisasca – afferma don Matteo Bondavalli, direttore dell’Ufficio Liturgico della Diocesi – che monsignor Massimo Camisasca desidera ancora una volta ricorrere alla potente intercessione di Maria, affidando a Lei l’attuale situazione di necessità che molti, a seguito della pandemia, stanno vivendo”.

Il vescovo Camisasca

Il pontificale di questa sera andrà in onda in diretta, con immagini e commento del Centro diocesano per le Comunicazioni sociali, in televisione su Teletricolore (canale 10 del digitale terrestre), e in Rete sul canale YouTube La Libertà Tv e sulla pagina Facebook de La Libertà.

Sul divieto di partecipare alle funzioni religiose, si registra l’intervento dei consiglieri regionali di Fratelli d’Italia Giancarlo Tagliaferri, Marco Lisei ed Michele Barcaiuolo che in un’interrogazione chiedono alla giunta Bonaccini “quali iniziative intenda adottare, nell’ambito delle proprie competenze, per chiarire la portata applicativa delle disposizioni emanate affinché non diano luogo ad esiti paradossali e se, nel rispetto delle misure disposte, non si possa dare alla collettività la possibilità di partecipare alla Santa Messa”.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *