Mezz’etto di cocaina in casa
Albanese fantasma all’anagrafe, ma spacciatore alla Rosta Nuova, arrestato dai carabinieri

21/4/2020 – Un albanese incensurato di 42 anni, Sali Kola, che abita a Reggio Emilia ma non risulta neppure censito in città, è finito in manette ieri pomeriggio per spaccio di droga: nel suo appartamento, nella vicinanze della Rosta Nuova, i carabinieri della sezione operativa hanno sequestrato 22 dosi di cocaina, un migliaio di euro in contanti, un bilancino di precisione, alcuni fogli manoscritti col numero di dosi vendute e il loro prezzo, e del cellophane per il confezionamento.

Ricevute alcune segnalazioni nella zona, i carabinieri si sono appostati nei pressi dell’abitazione alla Rosta Nuova e, alle16,30, hanno bloccatol’albanese sul marciapiede davanti a casa mentre vendeva due grammi di cocaina al prezzo di 165 euro a un uomo di 45 anni di Albinea.

Il pusher, parlando in inglese, ha raccontanto una frottola affermando di non avere casa a Reggio e di essere ospitato da amici. Così i Carabinieri sono entrati nell’alloggio grazie ai Vigili del fuoco, intervenuti con l’autoscala. Nella perquisizione i militari hanno trovato il discreto quantitativo di cocaina e il contante, e così l’ albanese – che a Reggio era praticamente riuscito a trasformarsi in fantasma – è finito dentro in attesa di comparire davanti al giudice. Il cliente, che per sua stessa ammissione si riforniva dall’albanese da circa due anni, è stato segnalato quale assuntore. Entrambi sonno stati multati per violazione delle norme anti Covid che limitano drasticamente la possibilità di uscire di casa.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Marina Menozzi Rispondi

    21/04/2020 alle 16:24

    Ma ,son tanto bravi gli albanesi , detto pochi giorni fa dai reggiani !Come ovunque ci sono persone serie e malfattori !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *