Emergenza Covid: Credem lancia raccolta fondi
per la sanità e raddoppia
l’importo sino a un milione

14/4/2020 – Il gruppo bancario Credem di Reggio Emilia ha promosso una campagna di raccolta fondi aperta a tutti per essere a fianco di pazienti e personale sanitario nella lotta al Coronavirus.

La raccolta è a sostegno la Protezione Civile su iniziative specifiche, come l’acquisto di ventilatori, respiratori polmonari e attrezzature per l’allestimento di sale per la terapia intensiva su tutto il territorio nazionale. L’iniziativa parte oggi fino al 30 aprile: sarà possibile per chiunque partecipare con bonifici effettuati sia attraverso conti su altri istituti, sia attraverso versamenti da conti di banche del Gruppo (questi ultimi esenti da commissioni e spese).

Lucio Zanon di Valgiurata

Il Credem raddoppierà l’importo complessivo proveniente da conti del Gruppo Credem, fino a un milione di euro.

L’Iban della raccolta è IT84 Z030 6905 0201 0000 0066 387, intestato alla Protezione Civile con causale “Donazione con Gruppo Credem per lotta per lotta al covid 19”.

“Il valore della responsabilità guida da sempre tutte le scelte della nostra azienda” -dichiara il presidente Credem Lucio Zanon di Valgiurata – In questo momento essere responsabili significa fare la nostra parte per aiutare il Paese, e la comunità di cui facciamo parte, a superare la crisi più difficile del dopoguerra. Lo facciamo ogni giorno garantendo la continuità del servizio e salvaguardando la salute dei nostri clienti e delle nostre persone”.

Il direttore generale Nazzareno Gregori aggiunge: “Con questa raccolta desideriamo sostenere la lotta al Coronavirus, andando oltre le nostre attività tipicamente bancarie ed essere al fianco di chi ha bisogno attraverso un supporto concreto alla Protezione Civile, consapevoli della dedizione e dell’enorme sacrificio messo in campo ogni giorno da tutte le persone in prima linea. Siamo certi che solo insieme potremo superare questa fase e ci impegneremo con tutte le forze per continuare a promuovere iniziative ed azioni a supporto della clientela e delle persone del Gruppo”.

Credem attivato, sin dall’inizio della crisi, numerose attività destinate a imprese e famiglie e per tutelare la salute e la sicurezza delle persone del Gruppo e dei clienti. Fra le altre

• moratoria dei prestiti e delle linee di credito pre moratoria dei prestiti prviste dal DL Cura Italia per micro, piccole e medie imprese;

• adesione all’Accordo per il Credito ABI per aziende esteso volontariamente dal Gruppo a tutte le aziende, anche di maggiori dimensioni;

• attivazione di un servizio a distanza delle richieste di sospensione di finanziamenti, mutui o prestiti previste dal DL Cura Italia o dall’Accordo ABI via email o PEC;

• stanziamento di un plafond di finanziamenti pre–deliberati per PMI deliberati per PMI per ottenere liquidità aggiuntiva per far fronte ai pagamenti, alle retribuzioni e ad altre esigenze del ciclo produttivo;

• adesione al fondo di solidarietà per titolari di mutui adibiti ad abitazione principale consente di richiedere la sospensione, per un periodo massimo di 18 mesi, del pagamento delle rate del mutuo;

• stanziamento di un plafond di prestiti personali destinati a finanziare i consumi personali o familiari a condizioni personalizzate o concessione di linee di credito su carta di credito per soddisfare i bisogni di finanziamento di piccolo importo per la clientela privata.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.