Emergenza all’Oasi San Francesco di Ventasso
Contagiati sette ospiti e sei operatori: appello per l’assunzione immediata di personale

5/4/2020 – La casa protetta Oasi San Francesco di Cereggio, in comune di Ventasso, lancia un appello urgente per l’assunzione immediata di infermeri e operatori sanitari, a fronte della grave crisi in atto nella strattura per anziani per l’epidemia di coronavirus. L’Oasi è alla ricerca anche di volontari non qualificati per prestare servizio agli anziani ospiti della struttura.

Nella casa di Cereggio sette ospiti risultano positivi al Covid e si trovano in isolamento. Ma da oggi sono in malattia ben sei operatori su 35, almeno quatto dei quali contagiati dal coronavirus. Una situazione di emergenza per una struttura apprezzata per qualità dei suoi servizi e dell’accoglienza, dove gli operatori si stanno prodigando allo spasimo per garantire l’assistenza e per evitare per quanto possibile il ricovero in ospedale degli ospiti positivi, che comunque si trovano in condizioni di isolamento sanitario.

L’Oasi San Francesco di Cereggio

Questa mattina, nel corso di una diretta facebook, il sindaco di Ventasso Luigi Manari ha riferito della situazione, rilanciando l’appello per la ricerca urgente di personale qualificato, con assunzione immediata, e di volontari. Manari ha inoltre riferito che nelle altre due case di riposo del territorio di Ventasso non si registrato a oggi situazioni di contagio.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. sergio olivi Rispondi

    08/04/2020 alle 17:26

    Vi siamo grati per l’assistenza che fornite a nostra madre (Iris) e per le informazioni che ci fornite. Apprezziamo il vostro sforzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *