Da Cantine Riunite & Civ 300 mila euro agli ospedali di Reggio Emilia, Modena e Treviso

La sede centrale di Cantine Riunite & Civ a Campegine

17/4/2020 – Ancora una importante sottoscrizione a favore del sistema sanitario in trincea per curare e salvare migliaia di persone, da parte del mondo economico reggiano.

Questa volta la donazione all’ Ausl di Reggio , di ben 100 mila euro, arriva dalla cooperativa Cantine Riunite & Civ a a supporto dell’impegno nell’assistenza ai pazienti colpiti dal virus Covid-19. Somme dello stesso importo sono state destinate dalla cooperativa anche agli ospedali di Modena e Treviso, le altre due province dove operano i soci conferitori e dove hanno sede gli impianti di vinificazione.

Cantine Riunite & Civ, che ha la sede centrale a Campegine, è tra le più importanti aziende vitivinicole d’Italia, specializzata nella produzione di lambruschi, vini frizzanti e spumanti del terroir. Il modello aziendale delle Rinunito è basato su circa 1.600 soci viticoltori che lavorano oltre 4.500 ettari di vigneti distribuiti tra le province di Reggio Emilia e Modena. Le aree di vinificazione, le cantine conferitrici e gli stabilimenti produttivi sono collocati nelle zone DOCG, DOC e IGT delle province di Reggio Emilia, Modena e Treviso. Per questo sono state destinate donazioni di pari entità per l’emergenza epidemica anche alle aziende sanitarie delle altre due province.

Nel ringraziare i donatori, il Direttore dell’Ausl di Reggio Fausto Nicolini ha sottolineato come “in un momento di emergenza, qual è quello in corso, rappresenta un incoraggiamento fondamentale ricevere fiducia da parte di aziende importanti per l’economia del nostro territorio come da parte della cittadinanza tutta. Destineremo la somma all’acquisto di dispositivi utili a integrare le dotazioni dei settori di cruciale importanza nell’assistenza”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *