Ancora violenza alle ex-Reggiane
Nigeriano sfregiato in viso rischia di morire dissanguato

27/4/2020 – Ancora violenza nei capannoni delle ex-Reggiane, dove continuano a vivere sbandati, spacciatori, clandestini e immigrati senza tetto. Ieri sera poco dopo le 21, la Volante della Polizia è entrata nel complesso e ha denunciato un nigeriano di 30 anni, A.Y. , regolare in italia per lesioni dolosegravissime. Poco prima nel corso di una lite furibonda, aveva sfregiato con una bottiglia di vetro rotta il connazionale O.P, che dopo essere entrato nella stanza da lui occupata in permanenza, avrebbe cominciato a provocarlo. Da qui la lite, culminata con un duello rusticano, nel quale il trentenne ha sfregiato l’altro con una ferita profonda alla guancia destra.

Quando la polizia è arrivata, chiamata dallo stesso feritore, O.P. giaceva svenuto: dalla guancia ontinuava a perdere sangue. E’ stato salvato col trasporto immediato al pronto soccorso. Poi la denuncia del giovane per lesioni gravissime.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *