Amare l’Italia: lo scienziato e magnate russo Leonid Boguslavsky dona mezzo milione al comune di Lerici

18/4/2020 – Diciamo pure che non capita tutti i giorni, neppure in questi mesi di emergenza Covid in cui sono innumerevoli e sostanziosi i gesti di solidarietà a favore della la sanità e dei più deboli. Nel conto corrente aperto dal comune di Lerici, golfo della Spezia, è arrivato un bonifico di mezzo milione di euro. E’ la donazione del magnate, scienziato e filantropo russo Leonid Boguslavsky , molto legato a Lerici dove possiede una villa da alcuni anni e trascorre davanti al mare diversi periodi all’anno.

Leonid Boguslavsky

Boguslavsky, genio della matematica e dell’informatica, con doppia nazionalità russa e canadese, è celebre nel mondo del venture capital. Ed è ricchissimo. Il suo nome compare nella lista dei miliardari di Forbes e nel 2012 sempre Forbes lo ha ha proclamato imprenditore Internet dell’anno, mentre nel 2017 il gruppo media Rbc di Mosca lo ha dichiarato imprenditore dell’anno.

Pratica il triathlon (nel 2015 siè classificato ai mondiali Ironmen delle Hawaii) e numerosi altri sport. E il suo amore per l’Italia dev’essere davvero grande, alla luce della donazione di 500 mila euro al comune di Lerici.

Tramonto nella baia di Lerici

“Credo di interpretare il pensiero di tutti i miei concittadini esprimendo la più profonda gratitudine nei confronti di Leonid per l’importante sostegno che ci ha offerto – ha dichiarato il sindaco Leonardo Paoletti -. La donazione rappresenta una vera boccata d’ossigeno per la comunità lericina, che sta attraversando, come tutti, un momento critico dal punto di vista economico. Grazie a questo contributo saremo in grado di offrire un ulteriore sostegno alle famiglie che si trovano in difficoltà e alle aziende del territorio. Ho già avuto occasione di informare i capigruppo in sede di commissione e l’importante gesto ha ricevuto il plauso dell’intero consiglio comunale”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *