A Toano il primo anziano che riceve la pensione a domicilio, portata dai Carabinieri

15/4/2020 – Nel reggiano sono 256 i pensionati, soli e che riscuotono l’importo in contanti , che ora potranno ricevere la pensione direttamente a casa, almeno finchè dura l’emergenza virus, senza doversi recare all’ufficio postale. A riscuotere i soldi per conto loro allo sportello saranno i carabinieri.

Il primo pensionato della provincia a richiedere il servizio è un un signore di 85 anni, l’ex macellaio d Quara di Toano: si è rivolto al comandante della stazione di Toano M.llo Cp Rosario Candeloro il quale, ricevuta la richiesta e la relativa delega, ha provveduto ieri imattina al ritiro della pensione all’Ufficio Postale del paese e l’ha consegnata personalmente al beneficiario a casa.

La convezione sottoscritta da Poste Italiane e dall’Arma dei Carabinieri prevede che i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali, e riscuotono normalmente la pensione in contanti, possano chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri. Del servizio tuttavia non può usufruire coloro che abbiano già delegato altri alla riscossione, abbiano un libretto o un conto postale o che vivano con familiari o comunque questi siano dimoranti nelle vicinanze della loro abitazione.

L’iniziativa – sottolineano i Carabinieri – permette anche di tutelare i soggetti beneficiari da rapine e scippi. I pensionati possono contattare il numero verde 800 55 66 70 messo a disposizione da Poste o chiamare la stazione carabinieri del comune di residenza per richiedere maggiori informazioni.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *