18/4: a Reggio 4 mila 217 contagiati e 164 nuovi casi in due giorni, il rallentamento non c’è
E-R: quasi tremila morti, 62 in un giorno

18/4/2020 – In Emilia-Romagna alle 12 di oggi sono stati rilevati 22.184 i casi di positività al Coronavirus350 in più rispetto a ieri. Aumentano le guarigioni289 le nuove registrate oggi. I test effettuati hanno raggiunto quota 121.220, 4.394 in più rispetto a ieri. I morti sono quasi tremila, per l’esattezza 2 mila 965 di cui 62 nelle ultime 24 ore.

A Reggio Emilia l’impressione di un rallentamento dell’epidemia è subito svanita: oggi si registrano 127 contagiati in più che portano il totale rilevato dalla Protezione Civile a 4 mila 217 (4 mila 233 secondo il resoconto dell’Ausl di Reggio). E l’Ausl spiega l’impennata dei nuovi casi di positività con il blocco parziale di ieri degli esamisui tamponi, in gran parte appunto rinviati a oggi, a causa di una “manutenzione indifferibile” della macchina di laboratorio. Secondo l’azienda sanitaria, dunque, i nuovi casi andrebbero spalmati in due giorni. Ma la sostanza cambia poco: con i 37 comunicati ieri, in due giorni si sono registrati ben 164 nuovi casi.

Da rilevare la diffusione del corona virus nell’area bolognese, che con un totale di 3.679 contagiati ormai segue a ruota Reggio Emilia.

Complessivamente, 9.166 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (118 in più rispetto a ieri). 296 i pazienti in terapia intensiva: 13 in meno di ieri. E diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid (-96).

Le persone complessivamente guarite salgono a 5.635 (+289): 2.233 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 3.402 dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

L’Arcispedale Santa Maria Nuova

Si registrano 62 nuovi decessi: 30 uomini e 32 donne. Complessivamente in Emilia-Romagna sono arrivati a 2.965. I nuovi riguardano 9 residenti nella provincia di Piacenza, 9 in quella di Parma, 10 in quella di Reggio Emilia, 9 in quella di Modena, 14 in quella di Bologna (1 nell’imolese), 2 in quella di Ferrara, nessuno in provincia di Ravenna, 4 nella provincia di Forlì-Cesena (2 nel forlivese e 2 nel cesenate), 5 in quella di Rimininessundecesso di persone di fuori regione.

Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 3.299 a Piacenza (25 in più rispetto a ieri), 2.768 a Parma (43 in più), 4.217 a Reggio Emilia (127 in più), 3.340 a Modena (39 in più), 3.679 nell’area metropolitana di Bologna  (57 in più), 3 759 Ferrara (15 in più). In Romagna sono complessivamente 4.122 (41 in più), di cui 921 a Ravenna (11 in più), 796 a Forlì (16 in più), 600 a Cesena (come ieri), 1.805 a Rimini (14 in più).

La rete ospedaliera: 4.815 i posti letto aggiuntivi destinati ai pazienti Covid-19

Attività dell’Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile

Volontariato

Ieri, venerdì 17 aprile, sono stati 1.172 i volontari di protezione civile dell’Emilia-Romagna impegnati nell’emergenza; dall’inizio delle attivazioni del volontariato si sono accumulate 25.871 giornate complessive.

Le attività più rilevanti sono: supporto ai Comuni per l’assistenza alla popolazione (comprensiva delle funzioni di segreteria e logistica presso i COC): venerdì 17 oltre 800 volontari; supporto alle Ausl nel trasporto degenti con ambulanze, nel trasporto campioni sanitari, nella consegna di farmaci (CRI e ANPAS): 341 volontari.

Proseguono le attività presso la mensa Caritas di Reggio Emilia, e la disinfezione e sanificazione dei mezzi di soccorso a Parma, le attività di monitoraggio della temperatura degli autisti presso il Porto di Ravennaa Piacenza, una squadra di volontari è stata impegnata nel montaggio di una tenda presso l’Ausl.

Dispositivi di protezione individuale e materiale sanitario

Dal Dipartimento nazionale sono arrivate 340.000 mascherine chirurgiche, 88.000 mascherine ffp2, 5.070 mascherine ffp3, 100.800 mascherine monovelo Montrasio, 36.000 kit tamponi retrofaringei.

Punti triage e drive through

Donazioni

I versamenti vanno effettuati sul seguente Iban: IT69G0200802435000104428964

Causale – Insieme si può Emilia Romagna contro il Coronavirus

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.