“Siamo onde dello stesso mare”: Guandong dona 220mila mascherine alla nostra regione


24/3/2020 – “Siamo onde dello stesso mare, foglie dello stesso albero, fiori dello stesso giardino”. Questo il messaggio che accompagna il carico di 220 mila mascherine chirurgiche arrivate questa mattina per iniziativa del governatore della Provincia cinese del Guangdong, Ma Xingrui, territorio gemellato con la Regione Emilia-Romagna dal 2015, e che saranno subito consegnate al magazzino della sanità di Reggio Emilia.

E altre 20 mila mascherine arriveranno dalla città di Heyuan, sempre della Provincia di Guangdong, gemellata con Ferrara.

Le mascherine saranno portate dai volontari della Protezione civile regionale al magazzino farmaceutico centralizzato dell’Area vasta Emilia Nord (Aven) con sede a Reggio Emilia per la distribuzione già a partire da oggi al personale socio-sanitario dell’Emilia-Romagna per il tramite delle Aziende locali.

La Provincia del Guangdong ha una popolazione residente di oltre 111 milioni di abitanti, il 7,9 % del totale Paese, che realizza circa il 10.8% del pil nazionale. Il capoluogo della regione è Canton, terza città della Cina per popolazione. E recentemente uscita dalla crisi del Coronavirus con pochissime perdite, grazie alle iniziative di contenimento del virus messe in atto e fin dalle prime fasi di diffusione del contagio ha dimostrato la sua vicinanza all’Emilia-Romagna e all’Italia in questo critico momento.

LA COMUNITA’ CINESE DI BOLOGNA DONA 21MILA EURO AL SANT’ORSOLA DI BOLOGNA

Le manifestazioni di solidarietà del popolo cinese al nostro territorio ormai non si contano più: dopo i 70mila euro donati la settimana scorsa dalla Comunità cinese di Reggio Emilia all’ospedale S.Maria Nuova e alla Croce Rossa, anche la Comunità cinese di Bologna oggi ha effettuato una donazione di oltre 21mila euro all’ospedale Sant’Orsola di Bologna. Identico lo schema: alcuni giovani cinesi nati in Italia hanno promosso la raccolta fondi alla quale, ancora una volta senza indugiare, hanno aderito tutti i membri della comunità. (al.bet)

Condividi

Una risposta a 1

  1. fausto Poli Rispondi

    27/03/2020 alle 16:35

    Mi dispiace per tutto quello che sta accadendo. Non ce lo meritiamo. Purtroppo una cosa orrenda dove qualcuno ci speculera’. Mi spiace molto per me e per chi deve vivere questa situazione indefinibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *