Scappano quando vedono i carabinieri, poi li aggrediscono: erano su un’auto rubata
Presi e denunciati due giovani di 18 e 24 anni a Guastalla

Lo spostamento per motivi di lavoro ammesso dai decreti anticoronavirus non poteva certo applicarsi ai due giovani reggiani fermati questa notte a Guastalla dai Carabinieri. E ciò perchè, molto semplicemente, la loro attività lavorativa era quella di delinquere.

Per questo motivo due giovani che viaggiavano su un’auto rubata, incappati nei controlli dei carabinieri della compagnia di Guastalla,  oltre alla denuncia per ricettazione, furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale hano rimediato anche la segnalazione alla Procura reggiana ai sensi del 650 del C.P. avendo violato il dpcm Conte. Sono ragazzo di 18 anni di Guastalla e uno di 24, di Castelnovo Sotto.

Poco prima delle 2 una pattuglia del nucleo radiomobile della compagnia di Guastalla ha raggiunto un Fiat Doblò con due persone a bordo, in via Cisa Ligure. Ma anzichè fermare la marcia all’intimazione dell’alt, l’auto sindava alla fuga. Dopo un breve inseguimento i due abbandonavano il mezzo proseguendo al fuga a piedi, ma sono stati raggiunti dai carabinieri che che sono riusciti a blocafrli nonosant la resistenza opposta dai due.

Una volta bloccati e identificati nei menzionati giovani i militari accertavano che l’auto era stata rubata la mattina precedente dal cortile di una abitazione di Guastalla: il 18enne si è assunto la responsabilità del furto. Oltre al furto e alla ricettazione i due venivano denunciati anche per resistenza a pubblico ufficiale, in relazione alle condotte all’atto del fermo, e per inosservanza del DPCM 8.3.2020 non avendo fornito una valida giustificazione (tra quelle previste) per il loro spostamento, che del resto er ain tutta evidenza finalizzato a delinque. Circostanza quest’ultima al vaglio dei carabinieri di Guastalla che hanno avviato le indagini per accertare quale fosse l’obiettivo dei due.

 

Saluti

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *