Ponte di Genova, in quarantena Covid 35 operai della Fagioli di S. Ilario

29/3/2020 – Prosegue il lavoro nel cantiere del nuovo viadotto del Polcevera a Genova, dopo che 35 operai della Fagioli di Sant’Ilario sono stati messi in quarantena in via precauzionale per un collega scoperto positivo al Covid-19.

Il sollevamento dell’ultimo concio centrale della campata di spalla avviene grazie alla più grande delle gru della Fagioli e sotto il coordinamento dei tecnici di Fincantieri Infrastructure: con questo si può dire finita la parte centrale della struttura che raggiunge in quota oltre 800 metri sui 1.064 previsti. Terminato questo varo, si passerà a issare le ultime sei campate da 50 metri ciascuna.
    Intanto, secondo quanto appreso, Fincantieri Infrastructure ha provveduto a acquistare e a distribuire alle maestranze i dispositivi di protezione individuali necessari per evitare il contagio da Covid-19 assicurandosi che gli operai trasfertisti delle ditte appaltatrici dormano in strutture dove viene garantito il massimo distanziamento sociale.

Il sindaco di Genova Bucci avrebbe avvertito le ditte che in caso di fermo scatteranno le penali.

Il nuovo ponte di Genova in costruzione
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *