Liquidazione Sicrea: “Possibile sia tutta colpa dell’emergenza Coronavirus?”

30/3/2020 – “L’assemblea dei soci di Sicrea Group ha deliberato la messa in liquidazione della società a seguito di un’analisi dei conti che ha evidenziato una perdita di 21,7 milioni di euro nel 2019, mentre il 2018 era stato archiviato con un attivo di poco più di 40mila euro. E’ pur vero che questo è un momento improbo per tutte le attività economiche, ma vien da chiedersi se sia verosimile che un’impresa di grandi dimensioni, con commesse pluriennali possa essere messa in crisi da qualche settimana di stop dovuta all’emergenza Coronavirus? Oppure il problema è quello di un difetto di progetto e di management?” 

Così Maura Catellani e Gabriele Delmonte, consiglieri regionali della Lega, che sottolineano: “Il colosso Sicrea Group Spa era nato dopo il crac Cmr come “cavaliere bianco” per le attività delle cooperative di costruzioni al collasso (Orion), e in otto anni ha continuato ad assorbire cantieri su cantieri, oltre a centinaia di lavoratori, sino a una pesante ristrutturazione avviata tre anni fa: l’obiettivo finale doveva essere la ricostituzione di una nuova cooperativa nazionale delle costruzioni del mondo Legacoop. Oggi, invece, ha aperto la fase di liquidazione, che, ci auguriamo, non sia volta ad una procedura concorsuale”. Altrimenti si tratterebbe “dell’ennesimo fallimento della Cooperazione Emiliana” concludono i consiglieri regionale del Carroccio.

Condividi

7 risposte a Liquidazione Sicrea: “Possibile sia tutta colpa dell’emergenza Coronavirus?”

  1. L'Eretico Rispondi

    31/03/2020 alle 09:32

    Era già fallita l’anno scorso.
    Quando un’azienda del genere prende una commessa in Senegal (hai capito bene) vuol dire che siamo alla fine.
    Saluti.

    • La Verità Rispondi

      31/03/2020 alle 21:55

      non hanno solo preso una commessa in Senegal ma creato una società, SICREA DAKAR, con a capo un amico dell’ex presidente che in soli 4 anni ha fatturato a SICREA Group (poichè professionista) circa 800 mila euro senza aver fatto guadagnare NULLA alla casa madre, hanno portato in Senegal svariati containers di attrezzatura buona dall’Italia che rimarrà per sempre là (attrezzatura delle varie coop fallite) per non parlare di tutte le spese inutili per valorizzare l’immagine del Golden Boy della cooperazione………….il resto alle prossime puntate.

      • fausto Poli Rispondi

        02/04/2020 alle 14:59

        Buonasera. Un buon manager sa dove mettere le mani. Mi ricorda tanto Pemba……. Niente Sikrea e tutto si distrugge…. Mi spiace per chi ha buttato sudore nelle costruzioni. Sara’ pagato ? Mi spiace che lentamente il sistema cooperativo sta dissolvendosi in termini di credibilita’.

    • Alfio fugati Rispondi

      31/03/2020 alle 22:22

      È solo un primo risultato questo, ma premia il lavoro di questi anni e rappresenta un percorso coerente con quanto ci siamo proposti di fare.
      Non inseguiamo la logica del mordi e fuggi , ma intendiamo radicarci nel territorio con una visione di medio periodo. Guardiamo al Senegal e più in generale a tutta l’area che sta registrando tassi di crescita sicuramente interessanti.
      Il presidente.

      Peccato solo che il mordi e fuggi sia stato prevalentemente utilizzato per i fornitori.

  2. fausto Poli Rispondi

    31/03/2020 alle 17:03

    Fallira’ ancora sotto altro nome ?

  3. Fausto Poli Rispondi

    03/04/2020 alle 18:59

    Take away aziendale. La nuova moda del sistema cooperativo.

    Strano che nessun comitato di legali non si opponga.

  4. La Verità Rispondi

    17/04/2020 alle 10:36

    FINALMENTE OGGI POSSIAMO GIOIRE PER LA FINE PROFESSIONALE DEL GOLDEN BOY DELLA COOPERAZIONE REGGIANA: BOSI OUT ANCHE DAL CCFS

    FINALMENTE

    ED ORA LA PULIZIA DEVE CONTINUARE ANCHE CON GLI ALTRI AMICI DEL LUZZARESE, COMPRESO CHI OGGI STA GESTENDO LA LIQUIDAZIONE DELL’ELEFANTE FALLITO SICREA CHE PIU’ CHE LIQUIDARE DEVE COPRIRE!!!

    VIA TUTTI CON VERGOGNA ED INFAMIA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *