Buco di 2 milioni, il no di un revisore al bilancio del comune di Reggio
“E l’assessore Marchi continua a far finta di niente”

DI CINZIA RUBERTELLI *

27/3/2020 – Giovedì 26 marzo si è riunita in streaming la commissione consiliare IV del comune di Reggio Emilia per ascoltare il parere dei sindaci revisori sul Bilancio previsionale 2020/2022 ed esaminare gli emendamenti depositati.

Molto chiaro il revisore Vincenzo Minzoni che ha dato parere non favorevole al Bilancio per un mancato accantonato a un fondo prudenziale che, secondo le avvocatesse che operano in prima linea in Comune, doveva essere di 4,78 milioni di euro, in realtà è previsto per soli 2,65 milioni di euro con un mancato accantonamento di oltre 2 milioni di euro. 

Cinzia Rubertelli

Numeri spiegati chiaramente in commissione da Minzoni, il quale ha ribadito il suo parere non favorevole alla bozza di bilancio previsionale.

Un fatto senza precedenti, che l’assessore Marchi tenta di sminuire. L’assessore, a mezzo stampa, continua infatti a non rendere note alla città le cifre (e non parliamo di briciole) chiarite finalmente in commissione. Riconduce il tutto a un fatto tecnico. Io ritengo invece che oggi più che mai occorre trasparenza e chiarezza per destinare al meglio le risorse del nostro Comune. 

*consigliera comunale Reggio Emilia, capogruppo Alleanza Civica

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. fausto Poli Rispondi

    28/03/2020 alle 17:16

    Buchetti d’Italia…
    .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.