Ragazzo napoletano scappa e tenta di travolgere un carabiniere: arrestato
In casa aveva la base dello spaccio di hascisc

22/2/2020 – Fermato dai carabinieri mentre andava al lavoro, è stato trovato in possesso di quasi due grammi di hascisc. Una modica quantità, ma quando ha realizzato che i carabinieri di Gattatico intendevano perquisire la sua abitazione, il giovane è balzato sull’auto ed è scappato. Una manovra compiuta senza alcun preavviso e con entrambe le portiere aperte, che ha costretto un militare impegnato nell’ispezione a ritrarsi nell’abitacolo per evitare di essere travolto. Il giovane è stato localizzato poco dopo nel cortile di casa sua: voleva disfarsi degli ovuli di hascisc poi trovati dai carabinieri.

Alla vista dei militarè di nuovo fuggito, questa volta a piedi, venendo alla fine inseguito e bloccato dai militari.

Nella casa, grazie al fiuto del cane Shamir del nucleo cinofili della polizia provinciale di Reggio Emilia, sono saltati fuori ventina di grammi di hascisc, in buona parte suddivisi in ovuli pronti per lo spaccio, una sessantina di bustine dea confezionamento, un bilancino, circa 3 mila euro ritenuti provento dello spaccio e due smartphone con messaggi riconducibili al commercio illegale.

Per questi motivi con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti i carabinieri della stazione di Gattatico hanno arrestato un operaio di 25 anni napoletano residente a San Martino in Rio, ristretto al termine delle formalità di rito a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia. Questa mattina comparirà davanti al Tribunale di Reggio Emilia per rispondere delle accuse a lui contestate. Le “voci” registrate dai carabinieri di Gattatico che indicavano nel 25enne un possibile spacciatore di droga si sono rivelate quindi fondate. Acquisite le informazioni i carabinieri di Gattatico hanno indirizzato le attenzioni investigative sul 25enne che ieri mattina a San Martino in Rio è stato fermato a bordo dell’auto mentre si recava a lavoro. Nel pacchetto di sigarette aveva quasi due grammi di hascisc motivo per cui i militari gli hanno riferito l’intenzione di procedere alla perquisizione della sua abitazione. Intenti mal recepiti dal giovane che improvvisamente balzava alla guida dell’auto dandosi alla fuga e rischiando di travolgere un militare. Quando lo hanno catturato ha ammesso di essere scappato per paura chegli trovassero la droga in casa, come in effetti è avvenuto.. Alla luce di quanto accertato e della condotta tenuta il 25enne veniva dichiarato in stato d’arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *