Minimarket della cocaina in camera: in manette due pusher napoletani alloggiati in un B&B di Reggio

20/2/2020 – Avevano trasformato in laboratorio dello spaccio la camera del B&B dove alloggiavano a Reggio Emilia. Ma erano tenuti d’occhio dai Carabinieri della sezione operativa della compagnia di Corso Cairoli, messi sull’avviso da alcune informazione raccolte nel corso di un’attività antidroga.

I militari, nel corso dei controlli nella struttura, hanno così trovato 25 grammi di cocaina suddivisi in una dozzina di dosi: erano nella stanza occupata da due napoletani, uno di 33 anni e l’altro di 25, arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Oltre alla cocaina, nella stessa camera i carabinieri hanno sequestrato un bilancino di precisione, oltre 200 euro ritenuti provento dello spaccio e alcuni cellulari per tenere i contatti con i clienti.

Martedì alle 13 i carabinieri, in attesa all’esterno del B&B hanno intercettato il più giovane, condotto nella camera dove l’amico era ancora a dormire.Le dosi di cocaina era in bella mostra sul tavolo, per un totale di 25 grammi, col bilancino, una busta con tracce di cocaina , i soldi e i cellulari. I due pusher del B&B saranno tradotti domani davanti al giudice di Reggio.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *