La nuova Giunta regionale è operativa: i nomi e le deleghe
Alessio Mammi alle politiche agricole Entrano in Assemblea Mori e Amico, Simona Caselli è tornata al Ccfs

28/2/2020 – Con la firma del decreto di nomina da parte del presidente Stefano Bonaccini, la nuova Giunta regionale dell’Emilia-Romagna, formata da dieci assessori e dal Sottosegretario alla Presidenza, è già operativa con pieni poteri.

La Giunta riunita oggi pomeriggio per la prima volta, dopo che in mattinata si era insediata l’Assemblea legislativa regionale, è quella già annunciata nei giorni scorsi. E composta  Davide Baruffi (sottosegretario alla Presidenza), Elly Schlein  vicepresidente, Paolo CalvanoVincenzo CollaRaffaele DoniniMauro FelicoriBarbara LoriAlessio MammiIrene PrioloPaola Salomoni.

La giunta regionale: al centro il presidente Bonaccini e Elly Schlein

Le deleghe

Elly Schlein, assessore a “Contrasto alle diseguaglianze e transizione ecologica, Patto per il clima, Welfare, Politiche abitative, Politiche giovanili, Cooperazione internazionale allo sviluppo, Relazioni Internazionali, Rapporti con l’UE”.
Paolo Calvano, assessore a “Bilancio, Personale, Patrimonio, Riordino Istituzionale”.
Vincenzo Colla, assessore a “Sviluppo economico e green economy, Lavoro e Formazione”.
Andrea Corsini, assessore a “Mobilità e Trasporti, Infrastrutture, Turismo e Commercio”.
Raffaele Donini, assessore a “Politiche per la salute”.
Mauro Felicori, assessore a “Cultura e Paesaggio”.
Barbara Lori, assessore a “Montagna, Aree interne, Programmazione territoriale, Pari opportunità”.
Alessio Mammi, assessore a “Agricoltura e Agroalimentare, Caccia e Pesca”.
Irene Priolo, assessore a “Ambiente, Difesa del suolo e della costa, Protezione civile”.
Paola Salomoni, assessore a “Scuola, Università, Ricerca, Agenda Digitale”.

Il governatore Bonaccini ha tenuto per sé poteri e deleghe di primo piano: rapporti tra Regione e Stato, richiesta di Autonomia differenziata, Programmazione dei fondi europei, alle politiche per la ricostruzione delle aree colpite dal sisma, Promozione della cultura della legalità e Politiche di promozione delle attività sportive.

Alessio Mammi, già sindaco di Scandiano e re delle preferenze nella cicoscrizione, è l’unico assessore di Reggio Emilia. La sua nomina ha liberato il seggio nell’ Assemblea legislativa per Roberta Mori, mentre al posto di Elly Schlein entra in consiglio il reggiano Federico Amico, presidente regionale Arci.

Fuori dalla Giunta Giammaria Manghi, sino a ieri sottosegretario alla presidentza, e l’ex assessore all’agricoltura Simona Caselli, che non ha centrato l’elezione a Parma: in questi giorni è rientrata al suo posto di lavoro al Ccfs, dove aveva ricoperto la carica di direttore finanziario.

La prima riunione di Giunta

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *