Strappano il marsupio a un invalido in carrozzina: denunciati due giovani di 18 e 19 anni

19/1/2020 – Documenti personali e spiccioli per 1 euro e 50 cent: questo il contenuto del marsupio strappato con forza dai due malviventi a un disabile costretto nella sedia a rotelle. E’ accaduto a S. Polo d’Enza: più che una rapina, un’infamia perpetrata da giovani, denunciati dai carabinieri a distanza di due mesi dal fatto. I rapinatori erano stati talmente violenti nello nello strappare il marsupio tanto che la carrozzina si era ribaltata e il disabile, un uomo di 62 anni, era finito a terra.

Della vicenda si sono occupati i carabinieri di San Polo d’Enza che a distanza di due mesi hanno identificato e denunciato i due malviventi alla Procura di Reggio Emilia per rapina impropria: uno ha 18 anni e abita a San Polo, l’altro ne ha 19 ed residente a Traversetolo San Polo.

Sarebbero appunto loro, secondo le risultanze investigative, i responsabili della rapina compiuta nel pomeriggio del 16 novembre scorso all’interno dell’abitazione di un 62enne invalido al 100% e per questo costretto in carrozzina.

Erano da poco passate le 14.30 quando i due, approfittando della porta di casa aperta e del fatto che il 19enne conoscesse l’invalido, erano entrati in casa a bere un caffè e fumare una sigaretta. Quindi andavano via, ma per far ritorno subito dopo avendo dimenticato un piumino. Proprio in quei momenti hanno strappato con forza la borsa tenuta a tracolla dall’uomo con la carrozzina, che si ribaltava finendo a terra mentre i due scappavano. L’invalido è stato soccorso da un vicino che lanciato l’allarme ai carabinieri. I militari, sulla scorta delle indicazioni fornite dalla vittima che aveva incontrato più volte in paese uno dei due, hanno identificato denunciato i rapinatori.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *