Ore 19, boom di votanti: 58,82% in Emilia
Provincia di Reggio 58,83%, Bologna 62%
Seggi aperti sino alle 23, scrutinio nella notte

26/1/2020 – Elezioni regionali: la rilevazione delle ore 19 conferma l’elevata affluenza alle urne in tutta l’Emilia Romagna. Ha votato il 58,82% degli aventi diritto, ben 28 punti in più rispetto al ballottaggio del 2014, quando alla stessa ora aveva votato il 30,89%. L’affluenza più alta è in provincia di Bologna: 61,88% alle 19. Il boom dei votanti viene interpretato per lo più come un segnale favorevole al centro-destra, tuttavia questa considerazione non tiene conto dell’effetto-Sardine a favore della coalizione di centro-sinistra.

Sulla media regionale la percentuale dei votanti in provincia di Reggio Emilia (42 comuni su 42), che si attesta al 58,83 contro il il 29,34 alla stessa ora delle regionali 2014. A Reggio capoluogo ha votato il 58,20 % delle elettrici e degli elettori (29,49% nel 2014). Il comune che registra l’affluenza più alta è Albinea, col 65,71% rispetto al 31,40% del 2014. Numerose le code dei cittadini in attesa di votare ai seggi. L’afflusso ha rallentato all’imbrunire, com’era prevedibile.

Mentre i candidati hanno continuato per tutta la giornata a girare per i seggi e a contattare con tutti i mezzi gli elettori, intasando social e WhatsApp, n on sono mancati problemi nella gestione dei seggi. A Novellara una rappresentate di lista ha chiamato il maresciallo dei carabinieri per un contrasto interpretativo col presidente di un seggio.

Il voto termina alle 23. Lo spoglio delle schede comincia subito e andra avanti per ore, in una notte elettorale che si preannuncia memorabile.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *