L’arte poliedrica e surreale di Egizia Ongarini
Mostra e incontro a Villa De Moll

11/1/2020 – Domenica 23 febbraio alle 16,30 Villa De Moll (Brugneto di Reggiolo, strada provinciale per Guastalla) ospiterà un incontro di approfondimento dedicato a Egizia Ongarini, poetessa e pittrice di Villanova di Reggiolo. A Villa De Moll sono esposte le opere originali dell’artista prematuramente scomparsa nel 2007 nell’ambito della mostra “Una vita per l’Arte”, organizzata dall’Assessorato alla cultura del Comune di Reggiolo.

L’arte di Egizia Ongarini da un’iniziale espressività metafisico-geometrica è via via pervenuta a realizzazioni pittoriche di personale rielaborazione dei canoni estetici che l’avevano ispirata (da De Chirico a Emile Gilioli, da Antonio Ruggero Giorgi a Maria Elena Vieira da Silva, a Kelly Ellswort, a Yves Klein). E’ quindi approdata negli ultimi anni della sua vita a una personale interpretazione del Movimento Surrazionale reggiano (fondato da Franco Canova, Anna Paglia, Marcel Cadoni), realizzando opere dense di simbolismo surreale e di intense emozioni ragionate.

La forza dell’ultimo!

La testimonianza di Elena Storchi, nipote di Egizia, aiuterà a comprendere il percorso dell’artista – che si firmava Ego – le cui opere, arricchite da una delicata raccolta di liriche e poesie, sono conosciute e apprezzate anche all’estero.

Oltre la vita

Nel corso del pomeriggio, dedicato all’arte e alla cultura, dalle ore 16, accompagnati da guide esperte, sarà possibile visitare gratuitamente Villa De Moll, l’imponente e armonioso palazzo, sede della mostra, situato a Brugneto, sulla provinciale per Guastalla, a 2 Km da Reggiolo, costruito su un antico fortilizio ristrutturato alla fine del Cinquecento, quando sulla zona signoreggiava la famiglia Torello, originaria di Mantova e imparentata con i signori di Guastalla. Il palazzo, rinnovato e ristrutturato dal 1804, mantiene ancora oggi intatta la facciata originaria del ‘600. All’interno, in particolare nella Sala del Sole, si possono ammirare notevoli affreschi di Felice Campi.

Da sinistra Franco La Spada, Lucia Veneri, Egizia Ongarini e Olga

La mostra “Una vita per l’Arte”, dedicata a Egizia Ongarini, è stata inaugurata domenica 1 dicembre 2019 e si concluderà domenica 2 febbraio 2020.

E’ aperta al pubblico nei giorni festivi, dalle ore 10 alle ore 18.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *