Choc a Reggio per la leggenda Kobe Bryant, morto in un incidente aereo. Aveva mosso in primi passi nella Pallacanestro

26/1/2020Addio a Kobe Bryant: la star della Nba e’ morta in un incidente di elicottero in California, nella contea di Los Angeles: lo riporta il sito Tmz.

Bryant era a bordo del suo elicottero privato con lui la secondogenita Gianna Maria Onore detta “Gigi”, 13 anni e altre due persone, oltre al pilota. Sono tutti morti . Il velivolo ha preso fuoco una volta precipitato e inutili sono stati i soccorsi.

Kobe Bryant

Le autorita’ stanno indagano sulle cause dell’incidente di elicottero in cui la leggenda del basket americano Kobe Bryant ha perso la vita in California. Alcuni scatti mostrano una lunga colonna di fumo in una zona collinosa della contea di Los Angeles. Bryant lascia oltre alla moglie Vanessa gli altri tre figli Natalia, Bianca e il neonato Capri.

Kobe con la figlia Gianna: sono morti insieme

Bryant aveva vissuto in Italia dai 6 ai 13 anni. Era di casa in Emilia,soprattutto a Reggio dove ha mosso i primi passi nel settore giovanile della Pallacanestro Reggiana (dove il padre Joe aveva giocato alla fine della sua carriera). E’ tornato a Reggio alcuni anni fa, per riabbracciare i vecchi amici.

La notizia della tragica fine di Kobe ha suscitato una ondata di emozione a Reggio Emilia, dove aveva numerosi amici: una città che il campione amava come una seconda patria. Il sindaco Luca Vecchi ha annunciato che gli sarà dedicata una piazza della città.

“Sono sconvolto, Kobe per me era un mito”: Danilo Gallinari, campione di basket italiano da anni tra i giganti della Nba (in questa stagione gioca con gli Okhlahoma Thunders), contattato dall’ANSA è riuscito appena a comunicare il suo dolore per la morte di una leggenda dello sport mondiale come Bryant. “Sono esterrefatto – conclude -,non me la sento di dire altro”.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *