Il Giornale: “Bonaccini e Andrea Rossi a vedere la Juve a spese di Iren

12/1/2020 – Per due stagioni Iren Spa avrebbe offerto a dei politici “abbonamenti” a diverse partite di Champions League della Juventus allo stadio di Torino. Lo scrive in esclusiva Il Giornale di oggi, che rilancia la notizia in apertura dell’edizione online .

L’edizione online del Giornale

Secondo Il Giornale fra i beneficiari degli abbonamenti, elargiti fra il 2015 e il 2017 dalle relazioni istituzionali della multiutility a controllo pubblico Reggio-Parma-Genova-Torino, figuravano Stefano Bonaccini, governatore uscente Pd dell’Emilia-Romagna e candidato del centro-sinistra alle elezioni del 26 gennaio, il parlamentare reggiano Andrea Rossi, all’epoca sottosegretario alla Presidenza della Regione, e l’allora assessore regionale alla Protezione Civile Leonardo Palumbo.

Andrea Rossi

Sulla vicenda esisterebbero diversi esposti e denunce alla Consob. “L’accusa è che Iren comprava biglietti o abbonamenti allo stadio e li metteva a disposizione dei politici e dei loro accompagnatori”, scrive Il Giornale, e “gli organizzatori della pratica diffusa erano Massimiliano Bianco, amministratore delegato della società, e Cesare Beggi, ex assessore e sindaco Pd di Quattro Castella (Reggio Emilia), stipendiato dalla società proprio per tenere i rapporti con gli amministratori locali”.

Bonaccini e Andrea Rossi avrebbero ottenuto il biglietto per la partita di Champions Juventus-Lione del 2 novembre 2016, e Palumbo per Juventus-Napoli del 14 settembre 2016.  

Be Sociable, Share!

4 risposte a Il Giornale: “Bonaccini e Andrea Rossi a vedere la Juve a spese di Iren

  1. Martina Rispondi

    12/01/2020 alle 19:55

    La sinistra di oggi è rappresentata da una ridicola élite di signorotti pasciuti e ben vestiti, padroni da ossequiare, borghesucci tronfi e pieni di sé. Perché loro sono loro e tutti gli altri non sono nessuno. Ovviamente Iren regala abbonamenti a certi facoltosi polpettoni e taglia l’ acqua ai disgraziati che tardano a pagare la bolletta. Un sistema che grida vendetta! Bonaccini invece che collezionare abbonamenti si preoccupi di denunciare chi si presta a foraggiare con premi e cotillons i poteri forti. Iren con questo ha toccato il fondo.

  2. Catte Rispondi

    12/01/2020 alle 21:54

    Beh per la Juventus vale la pena sacrificare la salute di tanti reggiani consentendo che Iren faccia la centrale di biogas a Gavassa.
    #vergogna

  3. Giancarlo Bonazzi Rispondi

    12/01/2020 alle 22:26

    Il 26 gennaio sarà il momento. A CASA A CASA A CASA.

  4. Mario Guidetti Rispondi

    13/01/2020 alle 08:48

    Se la notizia è vera (se non lo è attendiamo la smentita) “capisco” il perchè IREN, nonostante le formali richieste dei piccoli azionisti, non fornisce l’elenco analitico dei milioni di euro (nostri soldi) erogati in sponsorizzazioni. Faremo l’ennesimo esposto a Consob

Rispondi a Catte Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *