Bonaccini rieletto presidente col 51,42%
Al Pd 22 seggi e 14 alla Lega
Debacle 5 Stelle sotto il 5%

Lo/1/2020Stefano Bonaccini ha vinto le elezioni regionali di domenica, è rieletto presidente dell’Emilia-Romagna, trascina al successo anche il Pd che resta primo partito e, via Sardine, depreda il patrimonio di voti dei 5 Stelle, ridotti di al lumicino. A conclusione dello scrutinio più lento nella storia elettorale della regione, 4 mila 520 sezioni, Bonaccini ottiene 1 milione 195 mila 742 voti pari al 51,42 % dei voti e distanzia di circa sette punti Lucia Borgonzoni, che comunque supera il milione di voti (1.014.672) pari al 43,63%.

La tendenza rivelata dalle le proiezioni di RaiUno e delle altre reti televisive, si è consolidata nella notte sino al risultato definitivo pubblicato in mattinata sul sito Eligendo del ministero degli Interni.

Gli elettori hanno letteralmente abbandonato i 5 Stelle, ridotti a un partitino che che si ferma al 4,74% a 102 mila voti. Ma ancora peggio fa il candidato presidente Benini, vittima del voto disgiunto: 80mila 823 voti e il 3,48%. I grandi consensi elettorali del 2018 sono rifluiti verso il Partito Democratico, che grazie alla discesa in piazza delle Sardine registra una tenuta e , nonostante l’exploit della Lega, resta il primo partito della regione col 34,69%. . La Lega sfiora il 32% (31,95), Fratelli d’Italia è all’8,59%, mentre precipita Forza Italia ridotta al 2,56%.

La lista Bonaccini presidente non va oltre il 5,76, mentre i sondaggi la accreditavano per un risultato a doppia cifra.

I SEGGI

La coalizione Bonaccini conquista 28 seggi, compreso il premio di maggioranza: 22 al Pd, 3 a Bonaccini Presidente, 2 a Emilia-Romagna Coraggiosa (Leu), 1 a Europa Verde. Non entrano in assemblea legislativa le liste +Europa-Psi-Pri e Volt .

Al centro destra di Lucia borgonzoni vanno 18 seggi: 14 alla Lega, 3 a Fratelli d’Italia e 1 a Forza Italia. Nessun seggio alla lista Borgonzoni Presidente (che a Reggio comprende anche Lino Franzini e Laura Spaggiari in rappresentanza del movimento per la diga di Vetto) al Popolo della Famiglia-cambiamo! e ai Giovani perf l’ambiente.

I 5 Stelle ottengono 2 seggi ed eleggono Giulia Gibertoni a Modena e Silvia Piccinini a Bologna.

:

Condividi

Una risposta a 1

  1. fausto Poli Rispondi

    27/01/2020 alle 16:08

    Alla fine, speriamo che mantebga cio’ che ha peomesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *