Angeli e Demoni, la Procura su Claudio Foti
“Alterò lo stato emotivo di una minore per convincerla di aver subito abusi dal padre”

14/1/2020 – Lo psicoterapeuta Claudio Foti, “guru” del centro studi Hansel e Gretel di Torino, volto televisivo e consulente di fama nel campo dei minori, è tra i 26 destinatari dell’avviso chiusura indagini della procura di Reggio Emilia sull’inchiesta ‘Angeli e Demoni’.

Claudio Foti durante un dibattito a Rai1

Fra l’altro, nel provvedimento firmato dal sostituto procuratore Valentina Salvi, si contesta a Foti, “in qualità di psicoterapeuta incaricato dalla Asl di tenere un corso di formazione avente ad oggetto sedute terapeutiche con la minore e, successivamente, protraendo tali sedute con la minore presso La Cura, in pendenza del giudizio civile incardinato presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna avente ad oggetto la idoneità genitoriale, con la contestuale prospettabilità di nomina di un CTU in relazione alle valutazioni delle capacità genitoriali e alle verifiche di rito sulla minore circa la volontà di riallacciare il rapporto paterno”; si contesta a appunto a Foti di aver, “al fine di trarre in inganno il CTU e l’Autorità Giudiziaria“, alterato “lo stato psicologico ed emotivo della minore“, sottoponendola “a sedute serrate, attraverso modalità suggestive e suggerenti, con la voluta
formulazione di domande sul tema dell’abuso sessuale e ingenerando in
tal modo in capo alla minore il convincimento di essere stata abusata
sessualmente dal padre e dal socio” e “in tal modo radicando nella
minore un netto rifiuto nell’incontrare il padre il quale veniva
dichiarato decaduto dalla potestà genitoriale
“.

(fonte: AdnKronos)

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.