Cento agenti mobilitati al concerto di Nina Zilli
Bloccata la banda degli egiziani che tentava azioni di disturbo

1/1/2020 – La banda di egiziani che pretende di spadroneggiare in piazza della Vittoria,si è rifatta viva questa notte durante il concerto di Nina Zilli, in piazza Martiri del 7 luglio a Reggio Emilia, al quale hanno partecipato circa tremila persone.

Durante l’evento – fa sapere la Questura – “una decina di giovani ragazzi extra comunitari, tra i quali alcuni resisi responsabili nei giorni scorsi di violente risse proprio nell’adiacente Piazza della Vittoria, cercava di avvicinarsi con atteggiamenti molesti all’area del concerto, con l’intento di provocare iniziative di disturbo”.
Pertanto “il personale delle Forze di Polizia in servizio è stato prontamente dislocato al fine di evitare turbamenti per l’ordine pubblico e situazioni di panico ingiustificato”.
“Le misure di sicurezza predisposte, che hanno visto l’impiego complessivamente di circa 100 operatori, hanno consentito che l’evento si svolgesse regolarmente senza turbative, anche nel rispetto delle ordinanze sindacali” relative anche al divieto di fuochi di artificio nella zona. Divieto comunque esteso a tutto il territorio comunale con l’entrata in vigore sino a giovedì 2 gennaio compreso delle misure emergenziali antismog.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.