Radioterapia Oncologica ha un nuovo acceleratore lineare tra pareti affrescate con cavalli, cerbiatti e panda

1/12/2019 -La struttura di Radioterapia Oncologica del S. Maria Nuova ha un nuovo acceleratore lineare di ultima generazione: è un nuovo True Beam della Varian per radioterapia guidata da immagini, costato oltre 2 milioni e mezzo di euro. L’inaugurazione ieri mattina all’Arcispedale di Reggio Emilia.

L’apparecchio in grado di intervenire con rapidità e precisione su tumori localizzati in ogni parte del corpo, compresi il polmone, la mammella, la prostata e il distretto testa-collo.

Il nuovoacceleratore lineare di Radioterapia Oncologica, nella sala affrescata con i murales ispirati al mondo animale

La nuova acquisizione raddoppia il numero di acceleratore nella Struttura ospedaliera diretta dalla dottoressa Cinzia Iotti, e si aggiunge alla potente Tomotherapy e alle altre dotazioni, confermando l’attenzione a terapie sempre innovative. Nel solo 2018 il reparto ha trattato con radioterapia 1. 659 pazienti, di cui 1. 585 con acceleratori lineari e Tomoterapia.

Il taglio del nastro: al centrro Ilewnia Malavasi, CinziaIotti,Manghi e Fausto Nicolini

Al taglio del nastro erano presenti Giammaria Manghi, sottosegretario della Giunta Regionale, il presidente del consiglio comunale Matteo Iori e Ilenia Malavasi insieme al Direttore generale Ausl Fausto Nicolini, da numerosi professionisti dell’Arcispedale e dall’èquipe al completo del reparto di Radioterapia Oncologica.

Il costo dell’apparecchiatura è stato di 2 milioni 263 mila 272 euro più 517 mila 280 per i lavori di allestimento del bunker e 274 mila 500 per l’acquisto di nuove licenze utili al sistema di gestione dei piani di trattamento. Una spesa sostenuta in gran parte da un finanziamento regionale di 2,5 milio­ni.

La nuova acquisizione è alloggiata in un bunker le cui pareti sono decorate da murales ispirati al mondo animale realizzati dagli artisti Whats (Daniele Castagnetti) e Tackle Zero (Davide Nicoli) con il contributo di Apro Onlus. Un progetto in linea con la tradizione di Radioterapia, dove alcuni locali sfoggiano magnifici trompe-l’oeil (compreso un singolare omaggio a Monica Lewinsky). diventati famosi nel mondo medico a livello internazionale.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.