A Casalgrande arriva la Rimbamband con Manicomic
Regia di Gioele Dix

11/12/2019Venerdì 13 dicembre al teatro De Andrè di Casalgrande arriva la RIMBAMBAND con lo spettacolo MANICOMIC di Raffaello Tullo per la regia di Gioele Dix.

Con Raffaello Tullo, voce e percussioni; Renato Ciardo, batteria; Nicolò Pantaleo, sax; Vittorio Bruno, contrabbasso; Francesco Pagliarulo, pianoforte

Quando l’esperienza e la sensibilità di un grande del teatro come Gioele Dix incontra l’esuberanza traboccante dei cinque artisti più effervescenti della scena italiana, la miscela non può che essere esplosiva! E quindi ecco la Rimbamband con il nuovo spettacolo “Manicomic”.

Raffaello Tullo, Renato Ciardo, Nicolò Pantaleo, Francesco Pagliarulo e Vittorio Bruno hanno creato un originalissimo linguaggio artistico nel quale la maschera e la comicità vanno a braccetto con la giocoleria, la clownerie, il mimo e la capacità musicale di ogni strumentista. Portano in scena una comicità pulita, mai banale, mai volgare, nella quale è evidente il riferimento alla grande stagione del cinema muto e ai suoi maestri.

Sono una band, suonano e sono più o meno consapevoli di essere tutti affetti da numerose patologie mentali: ansie da prestazione, disturbo della personalità multipla, sindromi ossessivo-compulsive.

Vittorio è un alcolista depresso, che non è riuscito a realizzare il sogno di una vita: ballare alla Scala; Francesco è un imprevedibile bipolare, una sorta di Jekyll e Hyde in versione pianistica.

In questo nuovo spettacolo un medico psichiatra prova, attraverso un percorso terapeutico, a sbrogliare questa intricata matassa e a condurre i suoi pazienti alla guarigione: musica, sport, teatro, viaggi, cinema: tutto è terapia. Ma i pazienti sono duri a guarire e nonostante i continui richiami del terapeuta e le loro migliori intenzioni, non riescono a liberarsi dalle loro ossessioni. Una sorta di “Qualcuno volò sul nido del cuculo” in versione comico/teatrale, in cui la follia si trasforma in libertà, energia, divertimento e creatività. Perché non può esserci arte senza follia e… da vicino, nessuno è normale.

Quando ci chiedono cosa sia la Rimbamband siamo sempre un po’ in difficoltà, credeteci. In passato rispondevamo in svariati modi: “La Rimbamband usa il linguaggio della musica a supporto di un contenuto comico”; “È la musica che si dilata e che ti fa guardare, oltre che ascoltare”; e ancora: “La Rimbamband racconta la musica nel suo aspetto più folle e surreale”. Tutto vero e condivisibile, ok! Ma mancava qualcosa. Ci rendevamo conto che davanti a tali definizioni la gente rimaneva sempre un po’ interdetta, con stampata in volto la tipica espressione, del tipo “non ho capito una mazza!”. Poi abbiamo capito. Mancava un’anima! Quella che ha semplicemente una gran voglia di giocare! Giocare alla vita e raccontarla giocando. Insieme dal 2006, da bravi pestiferi e loschi figuri mixiamo tutti i linguaggi possibili dell’arte e dello spettacolo. Musica, mimo, clown, tip tap, teatro di figura, rumorismo, fantasia teatrale, parodie. Il tutto shakerato con un ritmo comico incalzante e servito con energia travolgente.

venerdì 13 DICEMBRE ore 21

ingresso  intero 20 euro – ridotto 18 euro

prenotazioni e informazioni 0522/1880040

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.