Lisa Ferrarini: “Non firmo niente”
Scontro aperto con la cordata B. Intesa

5/11/2019 – È scontro aperto tra Banca Intesa e famiglia Ferrarini sull’intervento della cordata Bonterre (coop modenesi) Gruppo Casillo – Banca Intesa per un affitto-ponte di Ferrarini spa e Vismara in concordato, in vista di un piano di risanamento finanziario e di rilancio. La cordata ha dato 48 ore di tempo per dare una risposta positiva, ma l’aut aut non è affatto piaciuto a Rivaltella

Lisa Ferrarini ha convocato le rappresentanze sindacali per dichiarare che non firmerà nessuna accettazione o disponibilità a una trattativa senza presentazione di un piano industriale. E domani Lisa Ferrarini sarà a Lecco per incontrare un possibile compratore del salumificio Vismara. Sempre domani in tribunale a Reggio è convocata l’assemblea dei creditori per decidere sulla revoca del concordato Vismara, dopo il ritiro del gruppo Amadori.

Lisa Ferrarini

Da Roma i sindacati nazionali Cgil, Cisl e Uil chiedono con una nota ufficiale, alla cordata Bonterre-Intesa,di accantonare il termine ultimativo di 48 ore, in vista di un incontro al Mise, già fissato per il 12 novembre.

Condividi

Una risposta a 1

  1. Carletto Rispondi

    06/11/2019 alle 11:27

    La solita arroganza ignorante che tanti danni fa….

Rispondi a Carletto Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *